Niccolò Domeniconi: intervistato da poker.it

Niccolò Domeniconi

In passato Poker.it ha intervistato Niccolò Domeniconi, il trentenne milanese che dal 2007 accumula posizioni ITM in tornei live e ultimamente ha fatto suo il trofeo del WPT National Campione 2014 da 900€.. Niccolò si è avvicinato al mondo del poker tramite amici e, come molti altri, una volta conosciutolo, non è più riuscito ad allontanarsene.

Razionale ed organizzato, ha una metodologia di gioco basata sul ragionamento e sul calcolo matematico. Conosciuto in Italia soprattutto tra gli appassionati del poker online, ha fatto però anche strada anche nei tornei di poker “live”. Dopo diversi piazzamenti ITM, Niccolò Domeniconi ha fatto suo il titolo del WPT National Campione 2014 da 900€ per 60.000€.

L'intervista di Poker.it a Niccolò Domeniconi

1. Niccolò, il tuo nome è conosciuto nel panorama del poker italiano, come ti sei avvicinato a questo gioco?

Ho giocato tanti anni di poker francese con amici. Eravamo tutti molto appassionati di poker. Qualcuno ha scoperto la variante dell’hold’em e cosi abbiamo cominciato un po’ per curiosità. Questa è diventata passione, impegno e poi un vero e proprio lavoro.

2. Qual’è la versione di poker che preferisci giocare?

Il no limit hold'em 6 handed.

3. Quanto tempo dedichi al gioco del poker durante la giornata?

Circa 6 ore.

4. Preferisci il poker online o il poker live?

Assolutamente online. Posso multitablare. È più veloce e redditizio. Inoltre la prospettiva della visuale online mi permette di controllare molto meglio la situazione globale del tavolo.

5. Niccolò, ha fatto notizia la tua vittoria del CIPS di Bwin, vittoria che ti permette di accedere al WPT di Venezia, come ci si sente ad aver raggiunto questo risultato? Il WPT di Venezia è sicuramente uno degli eventi di poker più agognati dai giocatori di poker, che ti fa sentire l’idea di essere premiato durante questo stesso evento per i risultati riportati al CIPS di Bwin?

Beh, sono contentissimo della vittoria così come di partecipare al WPT. Sarà un’impresa ardua eccellere là, ma giocherò il mio miglior poker, poi si vedrà.

6. I risultati che stai riportando, stanno cambiando la tua vita? Pensi di dedicarti con più costanza al gioco del poker d’ora in avanti?

Come dicevo il poker è già parte integrante della mia vita e vincere è un obbligo!!

7. Quali credo che siano le caratteristiche fondamentali per essere un buon giocatore di poker?

La risposta è complessa e articolata, ma abilità, competenze, matematica, disciplina, pazienza, umiltà e dedizione sono tutte caratteristiche fondamentali. È un gioco che sottostà a un’infinità di variabili: più se ne riesce a controllare migliori saranno i risultati.

8. Cosa pensi del poker online legale? Credi che la normativa creata da AAMS sia una cosa positiva per il poker in Italia o pensi che invece renda più complessa questa realtà?

Mi sembra che sia un successone e per ora mi pare anche che abbia creato ricchezza e opportunità di lavoro e guadagno per molti senza essere un gioco iniquo e a perdere come il lotto, il superenalotto o il bingo nei quali circa metà del montepremi non finisce nelle tasche dei giocatori.

9. Quando giochi online, ti dedici prevalentemente al poker .it o .com?

J J J Come chiedere a un uomo se preferisce la moglie o l’amante!! La seconda non si può avere, no?!?!?!

10 .Come occupi il tuo tempo libero?

Mi rilasso e mi vizio. Mi alleno in palestra e vado a rigenerarmi nei centri massaggi e nelle spa.

11. Come ti concentri durante una partita a poker? Musica? Occhiali da sole? Varie ed eventuali?

Online ho poco tempo per distrarmi dovendo seguire 5/6 tavoli. Live è diverso. Mi annoio, quindi cerco la compagnia e le chiacchere dell’eventuale vicino di tavolo.

12. Che consiglio ti senti di dare ai lettori di poker.it che si stanno avvicinando adesso al gioco del poker?

Per la maggior parte delle persone è un gioco e tale deve rimanere. Divertitevi e non esagerate, né con le ore di gioco né per esposizione economica!