Poker.it intervista Carla Solinas

intervista esclusiva di Carla Salinas a pokerit

Carla Solinas, la first lady del poker italiano, ha concesso un’intervista esclusiva a Poker.it. Com’è il poker, soprattutto quello live, per una giocatrice? Come arrivare al livello di Carla? Quali sono i suoi programmi per il futuro? Questo e tanto altro nelle risposte alle nostre domande.

Carla Solinas ottiene i suoi primi risultati di successo già nel 2006, e da allora è sempre presente nei maggiori tornei italiani e internazionali. Dopo decine di tornei terminati ITM, numerosi final tables, arriva la consacrazione con la vincita del ladies event nell’IPT Nova Gorica nel marzo del 2012 e il secondo posto al main event dello stesso torneo.

Poker.it intervista Carla Solinas

1) Come è iniziata esattamente la tua carriera di giocatrice professionista? Come è noto, il tuo ex compagno Daniele Mazzia ti ha fatto conoscere questo gioco, ma qual è stato il momento o l’evento che ti ha dato la certezza che il poker professionistico sarebbe potuto diventare parte della tua vita?

Come hai detto tu mi sono avvicinata a questo gioco insieme a Daniele (cominciammo insieme ).. Non è mai stato troppo favorevole al fatto che volessi giocare anch'io, così ho avuto un periodo "sperimentale" un pò più lungo, durante il quale continuavo a lavorare ma cercavo di giocare e apprendere il più possibile.. La decisione di lasciare il mondo del lavoro fu ben ponderata quando vidi che le entrate erano piuttosto regolari.. Giocavo cash live nei casinò francesi, pensai "se va male me ne torno brava brava a lavorare"... Così non fu

2) Il tuo nome, ormai sinonimo di una delle giocatrici italiane più abili e note anche all’estero, dal 2006 ad oggi è apparso in tanti prestigiosi eventi live. Quale tra tutti i tornei a cui hai partecipato e continui a partecipare (WSOP, WPT, EPT, IPT), è quello che ti da più emozioni, e perché?

Tutti quelli che hai citato sono circuiti importanti e prestigiosi e ti devo confessare che io sono sempre emozionata prima di cominciare un torneo, dal più grande a quello col buy in minore... Ma se devo sceglierne uno, la magia e il brivido che ho provato entrando nella sala del Rio per giocare il Main delle WSOP non ha eguali... Ne ho fatti già 2 (oltre ad altri eventi minori in uno dei quali quest'anno ho fatto ITM ) ... Tutte e 2 le volte sono entrata da sola a prendere posto pur essendo la con il mio ragazzo e gli amici.. Ho fatto un bel respiro e, dopo essermi sentita come il primo giorno di scuola, mi son seduta a dare il meglio di me..

3) Tra i tanti giocatori che hai affrontato sui tavoli verdi, ce ne è uno che ricordi come il più forte o il più difficile da gestire? Chi è e perché?

Veramente ce ne sono tanti molto forti che mi hanno messa in crisi.. Vorrei citare Cheong e Mc Donald che ho avuto contemporaneamente al tavolo all'EPT di Sanremo, e poi anche Peter Eastgate a queste WSOP...

4) A marzo di quest’anno hai vinto il Ladies Event di No Limit Hold’em dell’IPT Nova Gorica. Che differenze trovi a giocare su tavoli dove ci sono solo donne, rispetto a tavoli dove spesso la presenza maschile è dominante?

C'è sicuramente differenza perchè tra le donne ci sono molte più "inesperte".. I ladies sono tornei dal basso buy in alle donne dedicati proprio per avvicinare queste al texas hold'em.. Quindi chiaramente più facili da giocare.. Tuttavia non vuol dire che le donne siano meno brave.. Sono semplicemente in inferiorità numerica e quindi in minor numero ad affermarsi.. Io li gioco ma mi sono sempre dichiarata contraria a questi eventi in quanto il poker è una disciplina unisex, non ha senso secondo me sottolineare sempre differenze in base al sesso.

5) Moltissime donne si stanno avvicinando in questo periodo al mondo del poker e tu sei ormai un’icona di una giocatrice di successo. Che consigli pratici potresti dare a chi volesse seguire le tue orme?

Gli stessi consigli che darei agli uomini.. Studiare utilizzando tutte le fonti che si possono trovare sul web (forum, tutorial), osservare i giocatori più bravi e naturalmente giocare il più possibile... Unico modo di migliorare davvero... Occhio al bankroll e trovare la propria strada tra tornei e cash game...

6) Seconde te, al tavolo verde può influenzare anche la bellezza di una giocatrice di poker professionista?

Ne parlo da spettatrice (mentre gioco non sono molto "vistosa" come look anzi ).. Mi è capitato di avere al tavolo ragazze molto belle e prorompenti, brave e non.. Gli unici che vengono messi in crisi dalle armi seduttive sono i giocatori occasionali o poco esperti.. Una giocatrice molto forte e che sa anche essere molto "gatta" quando sa che ne può trarre vantaggio è Melanie Weisner.. Non sono capace di fare ciò che fa lei ma quando ci ho giocato assieme mi ha letteralmente conquistata, per simpatia, talento e... Sfacciataggine!

7) Parliamo adesso del poker online. Come ti rapporti con questo settore? Se ci giochi, quanto tempo gli dedichi, su che piattaforma, con che nickname, ed a che limiti lo fai?

Da quest'anno gioco solo mtt, a gennaio ho fatto questa scelta per poter dare il massimo in questa disciplina.. Purtroppo con le molte trasferte fatte ho trascurato un pò l'online.. Gioco principalmente su GDpoker col nick CarlaSolinas...

8) Posso chiederti di scrivermi un solo aggettivo accanto ad ogni tuo collega qui nominato?
Dario Minieri: Imprevedibile
Luca Pagano: Intramontabile
Dario Alioto: Scentifico
Rocco Palumbo: Stakanovista
Massimiliano Martinez: Geniale
Salvatore Bonavena: Immortale
Max Pescatori: Istrionico
Noemi Palumbo: simpatica e promettente
Giorgia Tabet: la grinta che non ti aspetti.. Tosta

9) Vorrei sapere inoltre quali sono i tuoi progetti pokeristici futuri. A quali tornei hai intenzione di partecipare? Tra questi c’è anche l’IPO 8 che si terrà ad ottobre al Casinò di Campione d’Italia?

Non credo di fare le IPO in quanto Campione non è una location che amo particolarmente... In calendario ho sicuramente il PPT di Nova Gorica, l'EPT di Sanremo, le WSOPE a Cannes ( il 2.500€ 6max e il 1.000€ nl ), il WPT National e l’IPT di Sanremo...

10) Infine….. qualcosa che forse non ti ha mai chiesto nessuno in un’intervista ;-) Fatti una domanda, e risponditi da sola!

Marzulliamoci!: Che farai da grande Carla? ... Ancora non lo so!!