Poker Cash Microstakes: 3ª puntata, slow play

Una guida completa per vincere ai micro stakes - 3ª puntata

poker cash game microstakes evitate slow playTutti noi amiamo vedere le partite di poker Texas Hold’em in televisione: Cash Game milionari, tavoli finali di questo o quell’altro evento, giocate grandiose ed articolate dei grandi specialisti del poker cash come Patrik Antonious, Phil Ivey e Durrrrrrr, solo per citarne alcuni. Chiaramente questi giocatori sono dei fenomeni, e la buona notizia per noi è che non li incontreremo di certo sui tavoli microstakes di poker Texas Hold’em.

Per quanto appena detto, vi consiglio di non giocare affatto come se li aveste di fronte, poiché potreste pentirvene amaramente. Un esempio chiaro: non vi conviene bluffare ai Microstakes. Ricordatevi infatti che i players che avete di fronte sono giocatori non pensanti, e quindi non in grado di capire i vostri bluff. Bluffando vi ritroverete il più delle volte ad essere callati. Piuttosto effettuate value bet e vedrete la differenza.

Non effettuare slow play

Molti principianti dei microstakes di poker Texas Hold’em Cash Game amano lo slow play, inconsapevoli di tutto il valore che spesso lasciano per strada, che va sommato alle chips perse per aver regalato carte ai nostri avversari. Quando avete una mano forte puntate di conseguenza, preoccupandovi di costruire un buon piatto che vi permetta di vincere un’ottima mano.

Ricordatevi infatti che se il vostro avversario ha un buon punto vi pagherà, ma in caso contrario non c’è nulla che voi possiate fare per estrarre del valore. C’è una regola non scritta nel poker Texas Hold’em Cash Game: non essere fantasiosi. Effettuare un river check raise in puro bluff può essere una giocata fantastica a NL400, contro un giocatore tight aggressive vincente. Se vi trovate a giocare a NL 400 potrete farlo, ma non ora! Fare river check raise ad un fish di NL25 altro non sarebbe che buttare via dei soldi. Fatemi il favore di non farlo.

Evitate giocate imprevedibili

Amo definire “trappolino” quel tipo di giocatore di poker Texas Hold’em Cash Game che spesso effettua giocate imprevedibili, e che non siamo in grado di decifrare chiaramente. Check raise sul flop quando lui è l’aggressor, squeeze light, 4 bet fold dallo SB, etc.: queste giocate sono consistenti con lo stile di gioco dei livelli più alti, dove la presenza di giocatori pensanti ci costringe a variare spesso il nostro gioco per non essere prevedibili e dunque più facilmente battibili. Non serve a nulla ai micorstakes invece, ma anzi può semplicemente causare un calo nel nostro tasso di vincita orario. Questa è appunto un’altra cosa da non fare assolutamente.