Cash game, intermedio: i bluff catchers

Cosa sono i bluff catchers: consigli di strategia di livello intermedio per affrontarli nel poker cash game

Cosa sono i bluff catchersPer spiegare al meglio il concetto di bluff catchers, supponete di star giocando una mano di poker Texas Hold’em Cash Game con K T a cuori, e di chiamare un rilancio del vostro avversario preflop.

Il flop poi vi regala tre carte a cuori, ed avete così la seconda miglior mano possibile: a questo punto decidete di giocare in slow play, poiché il vostro avversario ha la tendenza a puntare ripetutamente sia al turn che al river.

Purtroppo per voi però, il river porta la quarta carta a cuori ed il vostro giocatore di poker avversario decide di andare All In su un flop unpaired: ricordate che nel Texas Hold’em Cash Game a grandi puntate corrispondono mani forti, almeno questa è la regola.

Il nostro opponent infatti non sta rappresentando altro che l’asso di cuori in mano, dal momento che noi siamo in possesso delle second nuts: vedete come in questo caso o siamo di fronte ad un bluff, o al nuts.

In questo esempio di Texas Hold’em Cash Game non vi possono essere mani di poker medie o medio forti, poiché in tavola ci sono quattro cuori, ed il nostro opponent è andato All In.

La forza della nostra mano

A questo punto, la forza della nostra mano di poker Texas Hold’em Cash Game perde tutto il suo valore assoluto, ed assume solamente valore relativo: possiamo battere solamente un bluff.

Per trasformare la nostra mano in bluff catchers, il nostro pensiero ora deve spostarsi da “ho una ottima mano, posso fare call come minimo” a “sta bluffando oppure no?”. In questo frangente un errore comune di molti giocatori di poker è appunto quello di pensare al bluff, e semplicemente negare la realtà dicendo “ho la seconda miglior mano possibile, non posso foldare”.

Nel poker Texas Hold’em Cash Game questa è la filosofia del perdente, di chi non è in grado di accettare la realtà delle cose, magari perché aveva pregustato una buona vincita con le tre carte a cuori sul flop.

Come agire

A questo punto dobbiamo considerare alcuni fattori come la tendenza del nostro opponent al bluff, la sua immagine al tavolo da poker fino a quel momento, le dimensioni del piatto, etc.

Nel Texas Hold’em Cash Game giocato live, ed in una situazione del genere, possiamo anche provare a prendere qualche tell: fermiamoci un momento a contemplare la chiamata, e vediamo come il nostro avversario reagisce sotto pressione per capire se possiamo provare a un bluff catchers.

A meno che, chi abbiamo di fronte sia un buon player di poker Texas Hold’em Cash Game, possiamo applicare le regole basilari dei tell: la capacità di mantenere lo sguardo fisso, nascondere la bocca, stare in silenzio, chiacchierare eccessivamente, etc.