WSOP 2013: per giocare dà fondo alla cantina

28/06/13
Scritto da Carlo Cammarella il 28 Giugno 2013 - 15:46

Quando si parla di Las Vegas e delle World Series of Poker escono fuori le storie più bizzarre. E non parliamo soltanto delle feste e dei festini a cui prendono parte i giocatori di poker, ma anche di storie, per così dire, di ordinaria, follia. Del resto ci troviamo nella città del peccato ed è facile che anche qualche buon residente tenti un colpaccio giocando in un casino e, perché no, anche in qualche torneo per tentare la scalata del cosiddetto sogno americano.

Ne sa qualcosa il signor Foschi, un piccolo imprenditore che vive a Las Vegas, proprietario dell’azienda Guyce Energy. Dunque, una persona che sembrerebbe tutta di un pezzo che oltre ad avere la sua attività ha anche la sua collezione di bottiglie pregiate: in tutto 600. Ed è così che il nostro stimato signore, tenterà (come vi spiegheremo tra poco) la sorte nel corso dio queste WSOP 2013. E visto che i tempi sono quelli che corrono il buon Foschi ha deciso di alzare un po’ il gomito.

Tentare la sorte alle WSOP 2013

Attenzione, però, perché non parliamo né di stappare una buona bottiglia di vino né di una notte brava passata con gli amici. E infatti il nostro piccolo imprenditore ha deciso di vendere ad un discount il 10% delle sue bottiglie per pagarsi (se abbiamo capito bene) alcuni tornei delle WSOP 2013. In altre parole l’idea è quella di tentare un colpaccio per rimettere in sesto una piccola azienda che a causa della crisi economica non se la passa così tanto bene in questo periodo.

Una vendita per 13.000 dollari

E stando a quello che dice il signor Foschi, visto che ci saranno molti giocatori interessati a festeggiare le loro vincite l’idea potrebbe andare in porto. Dunque, qualora riuscisse a vendere parte della sua collezione potrebbe accumulare 13.000 dollari da investire nelle WSOP 2013. A dir la verità non abbiamo ben capito se vorrà comprare le quote o partecipare in prima persona, ma per quello che possiamo dire noi, poco importa visto che l’imprenditore è veramente deciso a cambiare il corso del suo destino.

La moglie incoraggia Foschi

E in tutto ciò sembra che la moglie del signor Foschi lo stia appoggiando in questa folle e visionaria idea di tentare la sorte alle WSOP 2013. Quindi, facciamo il nostro più grande in bocca al lupo a questo coraggioso personaggio che speriamo riesca a ingraziarsi la Dea Bendata e ad arrivare a vincere un bel premio ad un torneo delle World Series of Poker. Anche se sappiamo bene che è anche una questione di abilità.

Commenta la notizia

Effettua la registrazione per poter commentare le nostre news ed i nostri articoli