Phil Ivey ancora a secco alle WSOP 2014

19/06/14
Scritto da Carlo Cammarella il 19 Giugno 2014 - 11:07

Sembrava dovesse essere l’anno del riscatto e invece a parte un ottimo risultato messo a segno nel febbraio del 2014 fino ad ora le vittorie sono state decisamente scarse. Un boccone amaro da ingoiare per Phil Ivey che alle WSOP 2014, dopo aver giocato tantissimi tornei, con alcuni di questi a buy in elevato, ha incassato un misero premio di consolazione nell’Event #12 $1.500 pari a $5,030. Un bottino davvero misero per un giocatore di questa portata.

Phil Ivey e i risultati all’Aussie Millions Challenge

Tutto questo anche se l’anno di Phil Ivey era cominciato nel migliore dei modi con la vittoria nel A$250,000 Challenge dell’Aussie Millions, ottenuta nel febbraio del 2014, che aveva portato nelle tasche del top player statunitense ben quattro milioni di dollari australiani insieme al secondo posto nella All Time Money List dietro ad Antonio Esfandiari. Dopo questo risultato poche cose da ricordare per Ivey che ultimamente abbiamo visto impegnato sul suo profilo twitter tra palestra, jogging e a togliere la polvere dai braccialetti vinti diverso tempo fa.

WSOP 2014: Daniel Negreanu c’è

E mentre Phil Ivey vive, probabilmente, uno dei momenti più difficili della sua carriera pokeristica, i suoi diretti concorrenti continuano a macinare risultati su risultati. Come Daniel Negreanu al quarto piazzamento in the money alle WSOP 2014 e con un ottimo secondo posto da 156.674 ottenuto nell’Event #13 $10,000 No Limit 2-7 Draw Lowball. Insieme a questo risultato sono arrivati altri tre piazzamenti in the money che gli hanno fatto superare i 200.000 dollari di vincita ai campionati del mondo di quest’anno portandolo, tra le altre cose, al secondo posto nella All Time Money List.

Altri giocatori a premio alle World Series of Poker

In questo modo Phil Ivey si è visto sorpassare dal collega, nonché amico, canadese, scivolando sul gradino più basso del podio. A questo aggiungiamo che anche Phil Hellmuth continua ad incassare buoni risultati con un runner up da $74.848 all’Event #7 Razz e con altri due ITM degni di nota. A segno anche Erik Seidel quarto nella All Time Money List e anche Sam Trickett. Insomma, nonostante la vittoria nell’A$250,000 Challenge fino ad ora è un anno tutt’altro che da ricordare per il Tiger Woods del Poker che anche nel poker online è lontano dalle prestazioni di qualche tempo fa.

Commenta la notizia

Effettua la registrazione per poter commentare le nostre news ed i nostri articoli