Joey Knish: esiste un equivalente in Italia?

20/05/14
Scritto da Carlo Cammarella il 20 Maggio 2014 - 10:24

Per molti è uno sconosciuto, per altri un degenerato, per noi che, invece, consideriamo The Rounders una pietra miliare della storia del cinema è senza dubbio uno dei personaggi più interessanti e meglio costruiti del film. Parliamo di Joey Knish, figura costruita da Brian Koppelman e David Levien, sceneggiatori della pellicola, ispirata ad una persona realmente esistita che porta il nome di Joel 'Bagels' Rosenberg, giocatore professionista recentemente scomparso che aiutò non poco alla costruzione di questa perla cinematografica.

L’importanza della figura di Joey Knish

Ora, sull’importanza che ha ricoperto Joel 'Bagels' Rosenberg nel film The Rounders, se ne è parlato in lungo e in largo. Una riflessione, però, ci sembra d’obbligo. Joey Knish, infatti, negli Stati Uniti d’America rappresenta uno dei cosiddetti giocatori professionisti non a caccia di fama, né di gloria. Sono quei personaggi che non mirano ad emergere e che intendono il lavoro del poker come se fossero dei veri e propri impiegati. Una testa ben diversa da quella di Mike McDermott che, invece, vuole a tutti i costi sfidare il campione del mondo.

Esiste in Italia un Joel 'Bagels' Rosenberg?

Arrivati a questo punto, però, quello che ci chiediamo noi è se una figura come quella di Joey Knish esista anche in Italia. Molto spesso, infatti, per quello che scriviamo sulle pagine dei nostri blog, siamo abituati a parlare di poker sportivo, di tornei, di grandi vittorie, ma forse non ci siamo mai chiesti se esiste un mondo al di fuori dei riflettori dove ci sono persone che utilizzano le perprie skill per portare i soldi a casa e per sfamare la famiglia. Insomma, esiste o no, secondo voi, un Joel 'Bagels' Rosenberg della situazione pronto a spennare i polli nei circoli e nei casino?

Assenza di una filmografia seria in Italia

Difficile dare una risposta, ma per quello che possiamo dire noi, vedendo quello che succede alla luce del Sole, forse una cosa del genere succede nel mondo del poker online dove realmente esistono giocatori che a fine mese riescono ad ottenere quello che gli serve per continuare a campare. Per il resto, però, forse i tempi non sono ancora maturi per la nascita di figure del genere, anche perché quello del Texas Hold’em è un fenomeno nato da pochissimo tempo. Anche la filmografia italiana, infatti, non ci sembra ancora all’altezza per raccontare un’epopea in crisi che, secondo noi, non ha ancora espresso il massimo del suo potenziale.

Commenta la notizia

Effettua la registrazione per poter commentare le nostre news ed i nostri articoli