Jeremy Ausmus: è dura la vita del cash game

19/01/14
Scritto da Carlo Cammarella il 19 Gennaio 2014 - 18:04

La vita del poker por degli MTT Life è molto difficile. A confermare questo aspetto sono i giocatori stessi che oltre ai tanti spostamenti mettono sul piatto della bilancia proprio il fatto che le soddisfazioni arrivano difficilmente. In altre parole tutti i professionisti sognano sempre il primo posto e anche quando arrivano secondi o terzi, pur portando a casa un bel premio, non riescono ad essere contenti. Secondo il parere di qualcuno, però, la vita del poker cash game è ancora più difficile.

Jeremy Ausmus e il suo quinto posto al ME WSOP 2012

A sottolineare questo aspetto un professionista di razza che negli MTT live, World Series of Poker comprese, ha intascato 3,6 milioni di dollari. Parliamo di Jeremy Ausmus, poker pro assai riconosciuto che vanta un palmarès d’eccezione, nonostante abbia cominciato la carriera degli MTT live non troppo tempo fa. A portarlo in vetta alle cronache pokeristiche il quinto posto alle World Series of Poker del 2012 che gli ha permesso di incassare poco più di due milioni di dollari.

Il poker cash game e la mancanza di notorietà

Prima che accadesse questo, però, la vita di Jeremy Ausmus era ben diversa proprio perché a partire dal college si dedicava anima e corpo al poker cash game. E in questo caso, secondo il pensiero del giocatore statunitense, a meno che non si giochino delle cifre da capogiro il riconoscimento non arriva praticamente mai. Ciò vuol dire che, prima del quinto posto alle World Series of Poker del 2012, Ausmus era uno dei migliori giocatori di poker cash game di cui non si era mai sentito parlare.

La vita difficile del pro di poker cash game

Un talento il suo, passato nell’anonimato nei primi anni di gioco per poi sbocciare al Big Event di Los Angeles, dove incassò ben 190.000 dollari, e poi in quel di Las Vegas dove nel 2012 è stato uno dei November Nine. Dunque, è una vita difficile quella dei professionisti degli MTT Live ma forse lo è ancor di più quella di tutti quei player che per tirare a campare giocano a poker cash game nell’ombra tirando su uno stipendio che molto spesso serve per portare avanti la famiglia. E questi sono aspetti del poker di cui non si parla molto di frequente.

Commenta la notizia

Effettua la registrazione per poter commentare le nostre news ed i nostri articoli