Giocatori di poker: le loro ossessioni

15/02/13
Scritto da Carlo Cammarella il 15 Febbraio 2013 - 12:53

Sappiamo bene che la vita del giocatore professionista può essere stressante. E infatti i continui viaggi da una parte all’altra del mondo, il fatto di dover stare per svariate ore ai tavoli di un casino (molto spesso senza andare a premio) e le bad run sono degli elementi che fanno parte della routine. Tuttavia, come molte persone amano svagarsi andando a giocare a calcetto con gli amici anche i pokeristi più incalliti hanno i loro passatempi.

Golf e poker cinese

Fra i primi c’è sicuramente il golf, un gioco praticato da molti professionisti che, visti i ritmi serrati degli MTT live, può essere un buon modo per rilassarsi tra una partita e l’altra. A questo ci aggiungiamo sicuramente il poker cinese che ha attratto moltissimi player tra cui Gus Hansen, Viktor Blom, Jason Mercier, Tom Dwan e anche il nostro Dario Minieri. Un gioco che ultimamente sta sbancando e che attrae una moltitudine crescente di giocatori.

le prop bets

Ma non è finita qui! Che cosa sarebbe il mondo del poker se non ci fossero le prop bets? Forse non sarebbe lo stesso, visto che i giocatori di poker, forse per mettere un po’ di pepe nella monotonia di alcune giornate, scommettono, per esempio, sul loro peso, come hanno fatto Phil Ivey e Jason Mercier in alcune situazioni, oppure su chi vincerà la prossima partita. Insomma, togliere le prop bets ai giocatori di poker è qualcosa di simile a togliere la mozzarella dalla pizza.

Gli strip club

A questo aggiungiamo che molti giocatori di poker professionisti sono dei frequentatori abituali degli strip club e molti di loro quando si recano alle World Series of Poker passano molto tempo nei locali di Las Vegas. Un altro binomio, se così potremmo definirlo, che da sempre fa parte del mondo del poker. Con questo non vogliamo certo insinuare che tutti siano dei frequentatori assidui, ma se avete partecipato a qualche torneo, allora sapete bene che una buona percentuale dei giocatori di poker ama gli strip club.

Ruzzle sbanca tra i giocatori di poker

Fra le ossessioni del momento, però, almeno fra i player italiani, vogliamo citare un gioco che, oltre ai giocatori di poker, ha richiamato l’attenzione di una larga fetta di utenti. Parliamo per l’appunto di ruzzle, applicazione per Smartphone che ha attaccato allo schermo moltissimi player. Alcun di questi, infatti, si sfidano anche nei tornei più importanti, magari quando hanno passato e forse, un po’ per noia un po’ perché si sono fatti prendere dalla frenesia, devono aspettare che gli avversari terminino una mano lunghissima. E una bella partita a ruzzle, in questo caso, ci sta proprio bene.

Commenta la notizia

Effettua la registrazione per poter commentare le nostre news ed i nostri articoli