Your Best Poker Friend di Alan N. Schoonmaker

Your Poker Friend

Nuova recensione per i lettori di Poker.it! Il nostro Lorenzo Draghi ha recensito per tutti i lettori il libro “Your best poker friend” scritto da Alan N. Schoonmaker. Non è un testo che vuole analizzare le più comuni strategie di gioco o fornire consigli tecnici, questo testito è dedicato all’aspetto mentale del gioco del poker.


Il parere dell’esperto

Questa settimana ho scelto un libro un po’ diverso dal solito, dal momento che non parleremo né di argomenti tecnici in generale, né di gestione del bankroll o di giocare piatti out of position piuttosto che dal bottone, bensì parleremo di psicologia del gioco.

Nel gioco del poker l’aspetto psicologico viene spesso tralasciato, per dare più spazio ad argomenti più facilmente collegabili al gioco del poker in sé come per esempio la corretta hand selection o il miglior modo di giocare monster hands. Devo però dire che per il giocatore di medio livello, che già possiede un discreto know-how di argomenti tecnici, lavorare sull’aspetto psicologico del proprio gioco rappresenta di sicuro un elemento chiave per poter compiere il tanto agognato salto di qualità. Maestro in questa particolare materia è lo psicologo-giocatore Alan N. Schoonmaker, il quale ci aiuta a comprendere e controllare le nostre emozioni e stati d’animo nel gioco del poker, quando siamo seduti al tavolo verde.

Sono tantissimi infatti i giocatori di poker in possesso di un bagaglio tecnico di tutto rispetto, con capacità di hand reading per nulla inferiori a quelle dei migliori pro, ma che non riescono ad ottenere i risultati che vorrebbero. Il problema di tutto questo è solo ed esclusivamente all’interno della loro mente.

Ed proprio qui che i giocatori di poker devono cercare di scovare, per l’appunto, il loro miglior alleato nel gioco del poker, e cioè se stessi. Infatti gli errori di molti giocatori, che stanno alla base di perdite o comunque di minori vincite, sono di natura psicologica, non certamente tattica o tecnica.

L'importanza della psicologia

Il libro Your best poker friend” scritto da Alan N. Schoonmaker ci insegna a come prendere il controllo delle nostre emozioni, a non lasciarci trasportare da esse, e a mantenere un attitudine positiva e di fiducia in se stessi essenziale per poter dominare i tavoli. Impareremo a come pianificare i nostri obbiettivi di lungo termine, a monitorare il nostro gioco del poker e le nostre emozioni in maniera razionale ed a riconoscere i nostri punti di forza, per sfruttarli al meglio, e i nostri punti di debolezza, per limitarne al minimo l’impatto.

Tutto ciò al fine, e non mi stancherò mai di dirlo, di poter garantire al nostro gioco un livello costante e continuo, senza alti e bassi; perché è proprio attraverso l’espressione del nostro miglior gioco del poker in maniera continua che saremo in grado di portare a casa ottime vincite, e magari di battere costantemente giocatori di poker tecnicamente molto più bravi di noi, ma che non posseggono quel controllo delle proprie emozioni e quella fiducia in sé stessi che invece noi, grazie al “Your best poker friend” scritto da Alan N. Schoonmaker, possiamo acquisire.