Secondo braccialetto WSOP per Max

Come ogni anno, a partire dal 29 maggio 2008, Las Vegas e’ stata il palco del piu’ importante torneo di Poker al mondo: il WSOP. Campioni da fama mondiale, giocatori nuovi, vincitori di satelliti online mai annoverati nei tornei di poker fino a questo momento, amatori, dipendenti di casino’, uomini e donne si sono sfidati nei 55 eventi che compongono questo rinomato torneo.

I risultati italiani sono stati notevoli, 2 dei nostri giocatori piu’ importanti hanno riportato splendide vittorie. Max Pescatori, il Max nazionale, il 14 giugno ha vinto l’evento numero 24: Pot-Limit Holdem/Omaha. Oltre al piatto di $246.471, il nostro pirata si e’ anche aggiudicanto il secondo braccialetto WSOP nella sua storia al World Series of Poker.

La vittoria al WSOP

Il torneo WSOP e’ durato 3 giorni, il day1 vede 457 partecipanti di cui solo 85 passeranno alla fase successiva. Max chiude la prima giornata con $56.000 all’attivo. Il day2 si chiude con Kloeckner come cheap leader con $494.000 tra i 9 giocatori a qualificarsi per il day3, il giorno conclusivo. Cunningham passa con $ 484.000 e Max Pescatori con $212.000. L’ultimo giorno e’ un alternarsi d’emozioni, sia per i giocatori che gli spettatori. Si assiste a sfide mozzafiato tra Cunningham e Kloecker mentre Max vede il suo piatto toccare picchi di $750.000 o anche $1.500.000. La penultima mano se l ‘aggiudica il nostro pirata con un J-J, mentre nell’ultima, al flop, escono Kq Jq 3c, al turn 2c. Kloeckner checka e Pescatori, dopo aver verificato col mazziere l’ammontare del piatto, decide di fare pot puntando $364.000. L’avversario ci pensa un po e va all’all in, affermando che secondo lui il pirata italiano sa quali carte abbia in mano. Le carte di Max sono: Kx Jx 8x 7x, quelle di Kloeckner: Jx 10x 10x 3x. Al river il nostro giocatore si aggiudica la vittoria grazie al 2c che viene scoperto.

Max: un vero professionista

Ecco la dimostrazione che il gioco di Pescatori deriva si dalla fortuna e dalla bravura, qualita’ necessarie in questo gioco, ma e’ anche grazie a qualcosa di piu’ che e’ riuscito ad aggiudicarsi il secondo braccialetto WSOP della sua carriera, ad oggi traguardo raggiunto davvero da pochissimi giocatori. Max ha talento, sa come giocare, sa riconoscere come e quando mettere in difficolta’ i suoi avversari. Max e’ decisamente un giocatore professionista di altissimo livello.