WSOP 2012, un’edizione ricca di novità!

WSOP 2012, un’edizione ricca di novità!

World Series of Poker ricche di novità con tanti tornei nuovi e con buy-in leggermente in ribasso rispetto all’anno precedente. Cresce il numero dei tornei da 58 a 61 e vengono proposte nuove avvincenti formule.

Se da un lato il 2011 è stato un anno difficilissimo per il poker, dall’altro possiamo dire che il 2012 si apre con moltissime novità a partire proprio dalle WSOP, considerate il torneo più importante a livello mondiale. Certo, le conseguenze del Black Friday e della crisi dello scorso anno si fanno ancora sentire soprattutto nel poker online, ma la risposta degli organizzatori delle World Series of Poker non si è fatta attendere.

WSOP 2012: cresce il numero dei tornei

La prima novità che balza subito agli occhi guardando il programma completo della competizione riguarda il numero di tornei. Se l’anno precedente ce ne sono stati 58, nel 2012 ce ne saranno ben 61 con un inizio previsto per il 27 di maggio, invece che per il 31. In più cresce il numero di tornei con buy-in abbordabili, forse per invogliare un maggior numero di giocatori a iscriversi, vista la carenza di sponsor e la crisi di alcune poker room del 2011.

WSOP 2012: alcune novità

Rispetto all’anno precedente, inoltre, ci saranno alcune interessanti novità, prima fra tutte l’aumento dei tavoli che arriveranno ad essere 480, ovvero 92 in più rispetto al 2011. Per ogni torneo saranno previsti 5 livelli di gioco tranne che per il Final Day che potrebbe variare a seconda delle esigenze. Una novità assolta sarà inoltre costituita dai tornei del week end, ovvero del sabato a $1,500 di buy-in e della domenica a $1,000.

WSOP 2012: formule torneo nuove

Oltre a delle strutture leggermente modificate sono stati aggiunti alcuni tipi di tornei di poker del tutto nuovi e del tutto innovativi per la competizione. Fra questi citiamo un evento Head's Up di PLO/NLH, un evento re-entry, un torneo a tavoli con un massimo di 4 persone e soprattutto un evento “Ante Only”, in cui tutti i giocatori mettono l’ante in ogni mano e soprattutto in cui non esistono né piccolo né grande buio.

Conseguenze del Black Friday?

In altre parole, se diamo un’occhiata al calendario del 2012, è possibile notare che alcune formule torneo, specie quelle del week end, sono state cambiate forse per andare incontro ai giocatori stessi. I costi d’iscrizione, rispetto al 2011, sembrano, infatti, aver subito un leggero ribasso e probabilmente gli organizzatori contano su un’affluenza maggiore di giocatori rispetto ad un leggero aumento del numero dei tornei.

WSOP 2012: alcuni dati dalla programmazione ufficiale

Considerato quanto appena detto vediamo di fare un piccolo raffronto fra i tornei del 2011 e quelli che prenderanno vita fra qualche mese nel 2012. I tornei del 2012 a buy-in $1,500 (che generalmente sono i No-Limit Hold’em) saranno 23 rispetto ai 20 dello scorso anno, mentre quelli a buy-in $1.000 saranno 8 rispetto a 7. D’altro canto i tornei a buy-in $10.000 saranno 7 a fronte di 10 nel 2011.

WSOP 2012: alcuni nuovi tornei

Dunque, se in linea di massima c’è qualche cambiamento, che comunque non va a snaturare la filosofia di questa competizione, le novità sono anche di altro tipo. Insieme agli eventi a buy-in più limitato, che rispetto all’anno passato sono leggermente cresciuti, nel 2012 ci sarà il tanto pubblicizzato No-limit Hold’em da $1.000.000, un evento sicuramente spettacolare in cui non mancheranno colpi di scena e grandi giocatori.

WSOP 2012: I November Nine ad ottobre

Altra grande novità che non ha niente a che vedere con la crisi dello scorso anno e con il Black Friday, è costituita dal Main Event $ 10.000, torneo che tradizionalmente conclude la manifestazione. Causa elezioni presidenziali a novembre, questo si svolgerà ad ottobre con una formula più compressa che comunque non stravolgerà minimamente la struttura del torneo stesso, sicuramente il più spettacolare del mondo.