WSOP 2010: Poker Player’s Championship

Michael Mizrachi

Fino a qualche giorno fa tra tutti i titoli di cui Michael “The Grinder” Mizrachi poteva forgiarsi mancava all’appello un braccialetto di campione WSOP. Fino a qualche giorno fa per l’appunto perchè Michael Mizrachi è il nuovo campione dell’evento Poker Players Championship di queste World Series of Poker 2010.

Appena intervistato Michael, che vanta un totale di 9 milioni di dollari vinti in tornei di Texas Hold’em in carriera, ha dichiarato come la vittoria di un titolo WSOP abbia negli ultimi anni rappresentato una vera e propria ossessione, al punto da costringerlo a giocare alcuni eventi in maniera non brillante, causa una cronica mancanza di sonno.

The Grinder

Originario di Miami Michael Mizrachi ha da sempre considerato il Texas Hold’em come qualcosa più di un semplice passatempo, vuoi perchè proveniente da una famiglia di giocatori, vuoi perchè sin dal 2004 il ragazzo, laureatosi in medicina qualche anno fa, ha cominciato ad accumulare milioni, non solo giocando tornei ma sopratutto battendo i più ricchi tavoli di cash game di Las Vegas. Nonstante questo palmares gli sarci risultati di Michale durante l’ultimo anno e mezzo ne avevano minato la fiducia e le finanze personali, secondo sua stessa ammissione, al punto di trovarsi costretto ad essere finanziato dal fratello Robert per alcuni tornei.

Di certo i 1’559’046$ vinti grazie a questo 2010 Poker Player Championship di Texas Hold’em porteranno nuova linfa alle casse di Michael, messe duramente alla prova da uno stile di vita non propriamente da bravo ragazzo....

Sfida in famiglia

Pensate che Michael e Robert Mizrachi, entrambi giocatori professionisti di Texas Hold’em, sono stati introdotti al gioco dalla mamma, giocatrice a sua volta, che ha da sempre incoraggiato ed agevolato la carriera dei figli (probabilmente in cambio di una parte delle vincite). Durante il final table di questo 2010 Poker Player’s Championship tra i tanti avversari che Michael ha dovuto affrontare ce ne era uno un pò particolare, ovvero il fratello Robert.

È questo solamente il terzo caso nella storia delle World Series in cui due membri della stessa famiglia si trovano uno di fronte all’altro durante il tavolo finale. Pensare che tutto il mondo del Texas Hold’em tifava per un heads up finale tra i due, nel quale ne avremmo viste sicuramente delle belle! Purtroppo Michael non è stato dello stesso avviso, ed ha preferito eliminare il fratello Robert al quinto posto, spianandosi la strada per questa memorabile vittoria.