WSOP 2010: La prima volta di un campione

WSOP

Ci sono dei veri e propri campioni di Texas Hold’em che per un motivo e per un altro non hanno ancora raggiunto quello che viene considerato da tutti il lasciapassare per la storia, per entrare nell’olimpo del Texas Hold’em, ovvero vincere un braccialetto delle World Series of Poker (WSOP).

Da un paio di giorni a questa parte il fortissimo pro canadese Gavin Smith non fa più parte di questo gruppetto di “incompiuti”, essendo uscito vincitore dall’evento numero 44 di queste World Series of Poker 2010, dedicato al Mixed Hold’em (ovvero Limit e No limit) e dal buy in di 2500$.

Questo evento 44 ha totalizzato 507 iscritti, per un prize pool totale di 1'166'100.00$, dei quali ben 268'238.00$ sono finiti nelle tasche del buon Gavin, il quale si godrà questa vincita con la propria stupenda fidanzata, la quale darà alla luce il primogenito della coppia il prossimo Novembre.

Una vita di eccessi

La carriera di Gavin Smith come giocare di Texas Hold’em è costernata da alti e bassi, da momenti di puro entusiasmo alternati a vere e proprie crisi di risultati, che ben si addicono ad un personaggio del genere, che ama vivere la propria vita al massimo e spesso oltre il confine della legalità.

Residente a Las Vegas, ma originario del Canada, Gavin vanta un totale di 3 milioni di dollari di vincite in tornei di Texas Hold’em dal momento della sua decisione di diventare giocatore di poker professionista, avvenuta 6 anni fa. E pensare che prima di questa scelta Gavin ha provato più o meno tutti i lavori di questo mondo, incluso quello di Taxi Driver, tagliaerba per un campo di golf e fattorino di consegne per una famosa catena di pizzerie.

Il Final Table

Un final table decisamente targato stelle e strisce quello di questo evento WSOP 2010 numero 44, con ben 7 giocatori Usa su di un totale di 10 (di cui 2 dei 3 rimanenti canadesi). Ma come spesso accade nei tavoli dove è seduto Gavin li ha messi in fila tutti, giocando una delle specialità che più gli è congeniale, ovvero il Texas Hold’em giocato in modalità mixed, ovvero 50% Limit Hold’em e 50% No Limit Hold’em. La mano finale è accaduta durante la fase di Limti Hold’em dove l’AQ di Gavin ha retto contro T8 dell’avversario, l’americano Danny “Hurricane” Hannawa. Che dire in conclusione se non: auguri e figli maschi.