Salvatore Bonavena intervistato da Poker.it

Salvatore Bonavena e la sua intervista per Poker.it

Uno dei più grandi rappresentanti del poker azzurro, Salvatore Bonavena, ha rilasciato un’intervista esclusiva a Poker.it. Ecco cosa ci ha detto “Mr EPT”, che ci ha dedicato un po’ di tempo tra un IPT e l’impegno col nuovo sponsor RoomBet.it.

1) Come sei riuscito a realizzare il successo ed a consolidare l’immagine di giocatore di poker affermato che ti contraddistinguono ormai da tempo e dalla massa in questo settore?

Sono riuscito a realizzare i miei sogni senza rincorrerli, anche perché non pensavo certamente di riuscire ad arrivare fin qui. Il fatto di distinguermi non so, forse per il semplice fatto che son rimasto quello che ero nonostante il successo...

2) Per tutti sei “Mr EPT” data la storica impresa che hai compiuto sui tavoli verdi dell’EPT Praga 2008. Per te si è trattato del torneo più emozionate della tua carriera, o hai avuto esperienze che ti hanno lasciato qualcosa in più?

E’ Vero, ormai io sono “Mister EPT” e questa è stata la più grande emozione che si può provare da giocatore di poker...

3) Ti abbiamo visto partecipare all’IPT Accumulator: cosa pensi della nuova formula adottata per il torneo, secondo te è apprezzata dai giocatori e potrebbe essere uno standard iniziale da prendere in considerazione in altri eventi dai buy-in elevati?

Si, penso che per adesso sarà apprezzata. Piace anche a me perché offre la possibilità di giocare l’IPT a persone che con buy-in più alti non poteva parteciparvi, ma più avanti molti si stancheranno perché si gioca troppo, e poi si spende molto di più in quanto devi stare a giocare cinque giorni per andare a premio, insomma....

4) Ci daresti qualche anteprima dei tuoi programmi professionali per la fine del 2013 ed anche perché no, il 2014?

Si, i miei programmi sono semplici: giocare più tornei live possibili e vincere tutto !!! Va bè, non proprio tutto...

5) Infine, vorremmo sapere il tuo punto di vista sulla situazione poco felice del poker live in Italia. Sei fiducioso in un’evoluzione positiva della legislazione?

Spero proprio di si, altrimenti sarà la morte del poker. Alla fine il poker vero è il live, passare una serata tra amici nel circolo sotto casa a ridere e scherzare giocando a poker sarebbe un sogno, la gente si diverte e non si rovina .... altro che macchinette!!!!!!!

Vuoi sapere altro su Salvatore Bonavena, leggi su Poker.it la sua biografia completa.