Il Royal Holdem



La Commissione per il gioco del Nevada, che a Las Vegas ha il compito di controllare e regolarizzare il gioco d’azzardo, ha approvato qualche mese fa il Royal Holdem, una nuova versione di poker.




L’idea è stata sviluppata dalla New Poker, una società di Las Vegas il cui obiettivo è di rivoluzionare l’industria del poker grazie alla creazione di nuove ed entusiasmanti varianti del gioco.

Questa nuova specialità di poker è molto simile al conosciutissimo Texas Hold’em, ma permette un gioco più rapido ed accattivante. Entro breve potrebbe rientrare tra le tipologie di poker che i Casinò mettono a disposizione dei loro giocatori, tutto dipende dalla risposta che darà il mercato.

Le caratteristiche del Royal Hold'em

Il Royal Hold’em differisce dal Texas per le seguenti caratteristiche: - il numero dei partecipanti alla partita – dai 2 ai 6 giocatori - il numero delle carte previste per giocare – 20 (dagli Assi ai Dieci) Le altre regole, quali le combinazioni vincenti ed il susseguirsi di flop, river e turn, sono le stesse. Che cosa ha portato gli ideatori alla creazione di questo gioco? Come possiamo leggere sul loro sito, il fatto che i giocatori abbiano a disposizione meno mani ai fini della creazione della loro combinazione e che ci siano solo carte alte, rende il gioco piu’ veloce e dinamico.

E’ quindi volto prevalentemente alle nuove generazione che si trovano ad entrare in contatto con il poker al pc, dove le azioni sono rapide ed i tempi morti praticamente inesistenti. Il gioco è già disponibile per i casinò del Nevada, dopo aver ottenuto l’autorizzazione delle autorità competenti. Resta da vedere se riuscirà a riscuotere successo fra i giocatori, e se di conseguenza riuscirà ad avere una grande diffusione fra i casinò. Per quanto riguarda le realta’ del poker online questo gioco non e’ ancora disponibile.