Pokerstars vince la sfida con Full Tilt Poker

Pokerstars vince la sfida con Full Tilt Poker

Una mano giocata tre anni fa è la scusa che ha portato Daniel Negreanu e Gus Hansen a sfidarsi in Head’s Up. Uno scontro che i è allargato ai rispettivi team di Pokerstars e Full Tilt Poker con alcuni dei giocatori più forti del mondo che hanno accettato la sfida. Fra loro Viktor Blom, Tom Dwan, Isaac Haxgton e Bertrand Grospellier.

Probabilmente la maggior parte di voi ricorderà quella straordinaria mano che Gus Hansen e Daniel Negreanu giocarono nel corso di un tavolo high stakes. Tutto avvenne all’incirca tre anni fa e tutti gli appassionati, che amano seguire questa disciplina in notturna o su youtube, sanno bene che il danese chiuse un bel poker di cinque, mentre a Kid Poke,r che aveva soltanto un misero full, toccò una bella bad beat e un duro colpo di da digerire che sicuramente si sarà ricordato per un bel po’, soprattutto nel caso in cui lo sfidante ha voluto rinfrescargli la memoria.

Sfida tra il team Pokerstars e Full Tilt Poker

Ed è così che a Gus Hansen con un bel post su twitter è venuta in mente l’idea di ricordare a Daniel Negreanu di quella splendida mano e di quel piatto stellare che portato via da sotto il naso di Kid Poker. E visto che ad alcuni giocatori di poker di alto livello le sfide piacciono davvero un bel po’ il canadese, pieno d’orgoglio, ha deciso anche lui di mostrare i peli sul petto accettando il guanto di sfida lanciato dal danese. In altre parole i due professionisti hanno deciso di sfidarsi in quel di Londra, proprio nella tappa del circuito dello Europen Poker Tour, allargando la sfida ai rispettivi team di Pokerstars e Full Tilt Poker.

Sfida Head’s Up all’EPT Londra 2013

Dal canto suo Gus Hansen ha chiamato a sé due mostri sacri dei tavoli high stakes come Viktor Blom e Tom Dwan, mentre Daniel Negreanu ha scelto Isaac Haxton e Bertrand Grospellier. Una sfida, dunque, che si è giocata in Head’s Up al meglio delle tre partite e in cui tutti i partecipanti hanno messo sul piatto 50.000 euro. Del resto che sfida sarebbe se non ci fosse un po’ di adrenalina è un bel premio da vincere (anche se 50.000 rappresentano per giocatori di questo livello pochi spiccioli).

Daniel Negreanu Versus Gus Hansen

Ma torniamo a noi. Infatti nel corso del Day 1A della tappa dello European Poker Tour di Londra 2013 i due team stellari di Pokerstars e Full Tilt Poker hanno finalmente fatto scintille e si sono scontrati in un match senza esclusione di colpi. Chiaramente l’offeso Daniel Negreanu, che aveva da vendicare la mano di tre anni fa, non poteva che vedersela con lo sfidante Gus Hunsen. A Bertrand Grospellier, invece, ha dovuto fronteggiare Viktor Blom mentre a Isaac Haxton è toccato l’agguerrito Tom Dwan.

I pronostici di Kid Poker e la vittoria di Pokerstars

Alla luce del verdetto finale, però, dobbiamo riconoscere che Daniel Negreanu, oltre ad essere un grande giocatore, possiede anche delle grandi doti di bookmaker davvero niente male, visto che ha azzeccato in pieno il risultato. Secondo il pronostico del capitano del team Pokerstars la partita sarebbe stata vinta da loro con un sonoro 3 a 0, e così è stato. L’unico a strappare il punto, per così dire, della bandiera è stato Tom Dwan che ha comunque avuto la peggio contro l’ottimo Isaac Haxton.

Gus Hansen: ci sarà una rivincita?

Vittoria netta, invece, per Daniel Negreanu contro Gus Hansen e anche per Bertrand Grospellier che ha schiacciato Viktor Blom. Per Kid Poker, dunque, una grande soddisfazione che è arrivata anche grazie ad un buon lavoro di squadra a cui hanno partecipato molti dei giocatori del team Pokerstars. Per Gus Hansen, invece, un’esperienza probabilmente da dimenticare, anche se siamo sicuri che dopo una sconfitta del genere cercherà una rivincita.