Pokerstars: un primato consolidato

Pokerstars un primato consolidato

E’ sicuramente il leader indiscusso del poker mondiale. E a confermarlo ci pensano soprattutto i numeri. Parliamo di Pokerstars, la poker room che fino ad oggi ha avuto un grandissimo successo in Italia e negli altri angoli del globo.

Non è sicuramente un periodo facile per il poker online e se facciamo i dovuti paragoni con l’anno bisogna tenere che c’è stato un calo piuttosto evidente. Se questo è vero, però, non possiamo non considerare che Pokerstars, da sempre leader in questo settore, ha continuato a far registrare dei numeri decisamente spaventosi che la rendono sicuramente la poker room più solida in circolazione in Italia e nel mondo.

Quasi 50 milioni di giocatori di poker iscritti

Entriamo, allora, nel dettaglio e vediamo insieme quali sono i motivi che rendono la poker room Pokerstars il miglior sito di poker. Innanzitutto i numeri sono tutti dalla sua parte e se gli iscritti sono quasi 50 milioni (poco meno degli abitanti che ci sono in Italia) ci saranno alcuni motivi. Fra questi non dobbiamo assolutamente sottovalutare che il sito ha uno dei migliori software in circolazione e anche un bonus di benvenuto che può raggiungere un massimo di 1000 euro (in Italia).

Pokerstars.it: un po’ di numeri

Insomma, 500 milioni di tornei di poker e oltre 80 miliardi di mani giocate da quando la poker room è nata più di 10 anni fa. Quindi, non è assolutamente casuale che questo sito, oltre a detenere questi primati, sponsorizza competizioni pokerisitiche importanti come l’Italian Poker Tour e L’European Poker Tour. A questo ci aggiungiamo che i migliori giocatori di poker italiani, come Luca Pagano e Dario Minieri, fanno parte di questo prestigioso team.

Successo delle SCOOP 2012 su Pokerstars.it

Un’ulteriore conferma ci quanto Pokerstars non abbia sentito la crisi del poker online è arrivata dalle SCOOP 2012, competizione assai cercata da molti professionisti che nonostante il duro colpo arrivato dalla chiusura di questo mercato in USA sono continuate a crescere. E chissà cosa potrebbe succedere nell’immediato se il poker online tornasse ad essere legale negli Stati Uniti d’America e se tutti player non fossero costretti a trasferirsi per giocare!

Cosa succede in Italia?

Detto questo, allora, facciamo un salto dalle nostre parti e vediamo come si comporta Pokerstars in Italia. Anche qui i numeri sono decisamente a favore della poker room che detiene quasi il 40% del mercato del poker online nella penisola. Ma quali saranno i motivi di questo successo? Innanzitutto dobbiamo dire che le iniziative che Pokerstars.it mette a disposizione dei propri giocatori di poker sono davvero molteplici.

Le quote di mercato in Italia

A questo, però, bisogna aggiungere che oltre ai bonus, al Vip Club e alle promozioni, i tornei di poker sono davvero interessanti e ce ne sono per tutti i gusti. Morale della favola, se nel mese di marzo il colosso del poker mondiale deteneva il 35% del mercato italiano, numero peraltro ragguardevole, ad aprile la percentuale è salita al 39%. In altre parole in soli 30 giorni il sito ha guadagnato un'altra fetta pari al 4%. E non sono quote così piccole!

Pokerstars guadagna punti dopo il Black Friday?

Insomma, se da un lato il Black Friday ha alzato un polverone e ha fatto sì che gran parte del mercato del poker online collassasse, dall’latro possiamo anche dire che la caduta di Full Tilt Poker, ha messo Pokerstars in condizione di diventare il capo indiscusso del mercato mondiale. E non ci sembra casuale che adesso sia in trattativa con il dipartimento di Giustizia Americano per l’acquisto della Red Room. Certo, ancora non c’è nulla di scritto, ma se dovesse avverarsi uno scenario del genere, allora è possibile che potremmo assistere alla nascita di un vero e proprio monopolio!