Pokerclub Live Series, una kermesse “rinnovata”

La prima tappa PLS ad Andrea Michelotto

Da non molto si sente parlare delle Pokerclub Live Series, e da ancora da meno si sente echeggiare il nome del primo vincitore di questo evento, Andrea Michelotto. Non tutti sanno però, che questo torneo non è una nuova kermesse, ma semplicemente il rinnovamento nel nome e nella forma di un evento già consolidato.

Lottomatica “rinomina” il suo tour di poker live

Anche nel poker come in tutti gli altri settori, si sa, bisogna tenersi aggiornati ed al passo con i tempi. Così un marchio importante quale Lottomatica, ha deciso di lanciare le prime PokerClub Live Series (Pls) che tra l’altro si sono appena tenute a Venezia. Vi suona nuovo questo nome? Effettivamente lo è, ma solo il nome, perché l’evento è un consolidamento della “vecchia” Notte del PokerClub, che tutti avete sentito nominare più volte. Bene, adesso Lottomatica continua sui passi di la Notte del PokerClub, che però da aprile 2013 è diventata la “PLS”.

PLS: tante novità

Cosa c’è di nuovo oltre al nome? Dell’altro certamente, e si tratta del format, della struttura del Main Event, e delle nuove modalità di gioco. Oltre al rilancio dell’evento dal nome «Super Omaha», che ovviamente punta su una delle varianti preferite del poker dopo il Texas Hold’em, la novità principale è nel buy-in da 550€ che permette di accedere al Day 1 A e B, con la formula del re-entry. Le PokerClub Live Series dunque, a differenza del vecchio format di la Notte del PokerClub, permettono di riscriversi nel Day 1 B ai giocatori eliminati nel Day 1 A. Visto il buy-in non troppo alto dell’evento, questo può essere un vantaggio per i giocatori che vogliono tornare in gioco magari dopo uno sfortunato Day 1 A. Di conseguenza anche il prizepool del torneo può aumentare significativamente.

Il successo del 1° evento Pokerclub Live Series

Il 22 aprile scorso si è conclusa la tappa numero uno delle PLS, e si possono quindi tirare le prime somme sul torneo veneziano rinnovato di Lottomatica. Gli iscritti sono stati 253, ed il prizepool ha toccato quota 122.500€, regalando 27 posizioni In The Money, che hanno anche visto mettere in palio una prima moneta da quasi 32.000€.

Prizepool a parte, la buona riuscita della kermesse Pokerclub Live Series è stata anche confermata dal field. Ovviamente non sono mancati i Team Pro di Lottomatica, tra cui il recente “asso” arrivato nella room, Max Pescatori. Con lui Alessandro Chiarato, Maurizio Musso, Filippo Bisciglia, Ale Pastura, Pamela Camassa, Gabriele 'Galb' Lepore, Flavio Ferrari Zumbini, Niccolò Caramatti, Riccardo Lacchinelli, Giorgio Silvestrin, Alessandro Minasi, Fausto Cheli e tanti altri ancora.

And

rea Michelotto 1° campione in carica

Nonostante i giocatori professionisti fossero molti alla prima tappa PLS, alla fine a trionfare è stato Andrea Michelotto. Si tratta di un 42enne che nella vita fa il tatuatore a Padova dove risiede, e che ha scalato la prima tappa Pokerclub Live Series arrivando da chipleader al Final Table televisivo. Michelotto ha disputato l’heads up contro Paolo Fantini, ma all’inizio del testa a testa finale del torneo in pochi avrebbero scommesso sulla sua vittoria. Il padovano infatti partiva short stack rispetto a Fantini (solo 1,2 milioni di chips contro i 5,1 milioni dell’ultimo player da superare). Come succede spesso nel poker però, la buona sorte unita all’abilità hanno reso artefice di vari raddoppi il campione delle PLS che, dopo aver incrementato significativamente il suo stack, ha dominato la mano conclusiva con A 10 contro A 7 (ed ovviamente board senza sorprese).