Poker Online: uno spiraglio per gli USA?

Poker Online uno spiraglio per gli USA

Arriva uno spiraglio di luce per il poker online made in USA. Il Senato del Delaware ha, infatti, approvato un disegno di legge chiamato Delaware Gaming Complessing Act che legalizzerebbe il poker. Manca solo la firma del Governatore che sembra favorevole alla ratifica.

Sappiamo tutti che a seguito degli avvenimenti relativi al Black Friday il poker online negli Stati Uniti è diventando illegale, generando una fuga di giocatori mai vista prima. E proprio il fatto che molte persone ne hanno fatto una professione ha dato il via ad una situazione davvero poco edificante che ha inevitabilmente generato degli scompensi. E allora quale sarà il futuro del poker online negli Stati Uniti d’America?

Poker on line: un paragone con l’Italia

C’è chi pensa che tutto possa tornare alla normalità nel 2013, chi pensa che debba continuare ad essere illegale, chi vorrebbe controllare questo mercato. E la situazione per il momento è rimasta stazionaria in quasi tutto il paese. Certo, ci sono paesi come l’Italia in cui è possibile giocare ai siti poker online senza problemi, mentre non è possibile giocare nei circoli. E quindi potremmo dire che ognuno è figlio dei propri difetti.

Il Delaware Gaming Complessing Act

Tuttavia sembra che ultimamente qualcosa negli USA si sia mosso in positivo. E così accade che a fine giugno nello stato del Delaware venga approvato un disegno di legge a favore del gioco d’azzardo online, poker compreso. E’ successo lo scorso 27 giugno, quando il Delaware Gaming Complessing Act ha ricevuto nel Senato 14 voti positivi contro 6. Certo, non è assolutamente il primo caso di legalizzazione del poker online, visto che in testa alla classifica c’è il Nevada.

Poker on line: il Delaware come il Nevada?

In un certo senso, però, forse per un luogo comune, o forse perché nel Nevada c’è proprio Las Vegas, potremmo dire che questo stato non faccia testo, visto che negli Stati Uniti rappresenta un oasi di pace per il poker online e per il gioco d’azzardo in generale. E allora questo Delaware Gaming Complessing Act potrà diventare un apripista che regalerà un po’ di linfa vitale ad un mercato che negli ultimi tempi è stato schiacciato dalla legge?

Manca la firma del Governatore

Per il momento, quello che possiamo dire è che il disegno di legge è stato approvato dal Senato ed è passato alla scrivania del Governatore della Delaware, il quale si è detto propenso a ratificare quanto ricevuto. Non abbiamo, però, nessuna prova che la firma sia avvenuta anche se a rigor di logica, se le cose vanno diversamente da quanto succede in Italia, tutto dovrebbe essere andato per il meglio senza trovare grosse interruzioni.

Poker on line nel Delaware: alcune opposizioni

Se da un lato, però, tutto ci lascia suppore che gli animi si siano decisamente distesi e che nel Delaware tutto sembri predisposto per ricominciare a giocare a poker online davanti al proprio Personal Computer, dall’altro non possiamo non dire che manchino dei severi oppositori alla firma di questo disegno di legge. Fra i senatori, infatti, che disapprovano il Delaware Gaming Complessing Act ci sono David Lawson, Colin Borini e Bruce Ennis.

Poker on line: l’esempio di Full Tilt Poker

Certo, rimangono pur sempre una minoranza, ma la storia del poker on line ci ha insegnato ad essere dubbiosi fino alla fine e ad aspettare (come nel caso dell’interessamento di Poker Stars nei confronti di Full Tilt Poker) almeno che avvenga una ratifica ufficiale. Certo, la legalizzazione del poker online in USA comporterebbe sicuramente il ritorno di tantissimi giocatori che per continuare la professione risiedono altrove.

Torneranno i giocatori negli USA?

Ma questa per il momento è un’altra storia e per raccontare la fine di un esodo biblico forse dovremmo aspettare ancora un po’, almeno fino a quando la Casa Bianca non avrà deciso di prendere dei provvedimenti che riguardino l’America intera. Soltanto allora, probabilmente, la triste storia del poker on line statunitense sarà finita e i giocatori di poker potranno riprendere le loro abitudini giocando comodamente da casa propria!