Poker Live Italia: i migliori giocatori del 2014

Poker Live Italia: giocatori italiani del 2014

Una stagione è appena passata ed è tempo di fare i primi bilanci di un’annata difficile dal punto di vista economico ma non sotto quello dei risultati. A portare agli onori della cronaca il Poker Live Italia ci hanno pensato giocatori come Msutapha Kanit, Davide Suriano e Antonio Buonanno. Ed eccovi la nostra speciale classifica della stagione appena terminata.

Ad agosto tutto tace, i poker pro sono in vacanza ed i principali circuiti che siamo abituati a seguire sono fermi. E’ tempo per tutti di prendersi una boccata d’aria e di godersi un po’ di meritato riposo fra spiagge, cocktail e ombrelloni. E date le circostanze il momento ci sembra particolarmente calzante per fare un bilancio della situazione del Poker Live in Italia che quest’anno, nonostante una situazione che continua ad essere stagnante, ha visto crescere la stella di alcuni giocatori. E allora in questo articolo la nostra speciale classifica dei top player azzurri che quest’anno, secondo il nostro modesto parere, sono riusciti ad offrire il miglior poker in assoluto.

Poker Live Italia: il 2014 l’anno di Mustapha Kanit

Sebbene non sia stato il giocatore italiano ad aver guadagnato di più è senza dubbio quello che ha ottenuto i migliori risultati sia per continuità sia per il gioco espresso. Parliamo di Mustapha Kanit, che quest’anno, almeno secondo noi, è stato il miglior ambasciatore del Poker Live Italia nel mondo. Il suo 2014 è cominciato con un quarto posto all’High Roller Poker Caribbean Adventure, è proseguito con due importantissime vittorie all’Aussie Millions e con tanti altri risultati degni di nota anche alle World Series of Poker. Per lui i numeri dicono $1301.482 guadagnati nel 2014, di cui soltanto $232,615 in Europa: un’ulteriore testimonianza di un talento a livello internazionale pienamente dimostrato nel corso di quest’anno.mustapha-kanit-poker-live.jpg

La strada vincente di Mustacchione

Le deep run messe a segno da Mustapha Kanit testimoniano prima di tutto la crescita di un nocciolo duro del poker live ed online italiano decisamente più fragile negli anni passati. E in questo caso insieme al talento a fare la differenza ci ha pensato soprattutto la dedizione di un giocatore che per migliorare il proprio gioco ha deciso di andarsene dall’Italia per tentare la strada del punto com. Una via che hanno scelto in tanti e che in moltissimi casi si è rivelata vincente, visto il ristagno più che evidente nel poker live italiano.

Secondo posto per Davide Suriano: campione alle WSOP

Al secondo posto della nostra classifica mettiamo Davide Suriano, giocatore di grande talento che nell’online ha saputo farsi rispettare (superando addirittura il milione in vincite) e che è riuscito finalmente ad ottenere un risultato da prima pagina nella manifestazione più importante del mondo. Suriano, infatti, quest’anno è stato l’unico italiano ad aver vinto un braccialetto alle World Series of Poker e grazie a questo traguardo è stato sicuramente uno dei migliori giocatori italiani di questa prima parte del 2014, nonostante in pochi avrebbero scommesso su una sua vittoria a Las Vegas e sul fatto che sarebbe diventato campione del mondo.davide-suriano_1.jpg

Gradino più basso del podio ad Antonio Buonanno

Medaglia di bronzo, invece, ad un giocatore della vecchia scuola che quest’anno ha avuto il merito di essere diventato il secondo italiano ad aver vinto una tappa dello European Poker Tour di Pokerstars. Risultato davvero da incorniciare quello di Antonio Buonanno che in una sola volta è riuscito a portarsi a casa una prima moneta pari a 1.240.000 euro, diventando almeno per ora l’azzurro più vincente del 2014. Certo, a nostro avviso il gap rispetto ai grinder che macinano partite online, è ormai evidente, ma in questo caso il poker ha voluto premiare l’esperienza e la maturità (al posto della matematica) portando Buonanno alla sua più grande vittoria in carriera. Buonanno-trionfa-al-ept-montecarlo-2014.jpg

E ci sono anche Dato, Sammartino e Pescatori

Ma al di là della vittoria di Antonio Buonanno il 2014 ha portato alla ribalta anche nel poker live quella generazione di top player che è cresciuta nel poker online, aprendo decine di tavoli per volta e macinando mani su mani. Di conseguenza ai margini di questo ipotetico podio, siamo ben propensi a metterci Andrea Dato, vincitore del WPT di Venezia, anche lui giocatore preparatissimo e venuto dal mondo dell’online, Dario Sammartino, in cerca ancora di una grande vittoria ma comunque protagonista di un anno in cui ha riconfermato quanto fatto di buono nel 2013 e anche un ottimo Max Pescatori diventato il giocatore italiano più vincente della storia.

Insomma, il poker è cambiato e sta diventando sempre più appannaggio delle nuove generazioni. Ma questo è un argomento che vedremo di approfondire più avanti quando riprenderà la stagione e tutti i principali top player torneranno a sfidarsi sui tavoli live ed online. Per il momento buone vacanze a tutti!