The Phil Ivey Room

La poker room dedicata a Phil Ivey

Il mondo del Texas Hold’em è un mondo fatto di stravaganze e curiosità, di personaggi ambigui ed al limite della legalità, di scomesse bizzarre e impensabili per noi comuni mortali. Proprio in questo background si inserisce la notizia in questione, ovvero l’apertura di una sala da Poker high limit esclusivamente dedicata al Texas Hold’em.

Il nome di questa poker room? “The Ivey Room”. Dove si trova?

Dove se non a Las Vegas?

Il padrone di casa

Questo perchè sarà proprio lui, il mitico Phil Ivey, a fare da padrone di casa all’interno del nuovissimo, e costosissimo ARIA Resort & Casino. Pensate che il torneo inaugurale di questa stupenda e ipertecnologica poker room sarà un freeroll con un prize pool di 1 milione di dollari. Non male per un freeroll di Texas Hold’em, ma purtroppo per noi si tratta di un torneo ad invito al quale, guarda un pò, non sono stato invitato.

Phil Ivey diventa così il secondo professional poker player della storia ad avere una propria room dedicata, dopo il mitico Bobby Baldwin e la Bobby’s Room del Bellagio. In passato ricordiamo tentativi simili effettuati con altri giocatori pro di Texas Hold’em, come Daniel Negreanu e Michael Mizrachi, rispettavimente assunti dal Wynn e dal Planet Hollywood per pubblicizzare le proprie rooms. Ma qui stiamo parlando di qualcosa di più grande.

It’s all about money

Pensate che questa nuova e stupenda poker room avrà al proprio interno un solo ed esclusivissimo tavolo, dotato delle più recenti meraviglie tecnologiche, e fornito di dealer, in carne ossa, per 24 ore al giorno tutti i giorni dell’anno. Compreso Natale. Chiaramente i Management dell’ARIA Resort & Casino non ha badato a spese, garantendo ai propri clienti la possibilità di avere a disposizione il miglior servizio ristorazione di Las Vegas, una televisione da 42” grazie alla quale i gamblers presenti al tavolo potranno seguire le proprie puntate sportive, e un servizio di quattrocentocassette di sicurezza estremamente riservato. Siamo sicuri che i primi a provare questa nuova room saranno i “migliori amici” di Phil Ivey, come Tom Dwan, Patrik Antonious e il carissimo Ilari “Zigmund” Sahamies.

Per quanto riguarda le cifre che verranno scomesse non possiamo di certo fare stime, in quanto verranno probabilmente polverizzati tutti i records precedenti: sarà normale assistere a downswings di qualche milione all’interno della Ivey Room, ma molto probabilmente non ne verremmo mai a conoscenza. A meno che, un giorno, non sia io a raccontarvelo...