Come gestire i giocatori che non sono normali

Strategia e gestione di chi non sa giocare a poker

L’esplosione del Texas Hold’em nel nostro paese ha portato diversi cambiamenti e nuove situazioni, alle quali chi, come il sottoscritto, che da tempo frequentava i tavoli delle poker room online non era abituato.

Cerco di spiegarmi meglio: la media dei giocatori che oggi frquentano le nostre poker room hanno poco o nulla a che vedere con il Texas Hold’em, sono giocatori “della domenica” che non hanno la minima idea di cosa siano le pot odds, piuttosto che gli outs. Non fraintendetemi, non è colpa loro, anzi per questo ci siamo qua noi che cerchiamo continuamente di fornire consigli e dritte per migliorare il proprio gioco e trasformarsi da giocatori perdenti a giocatori vincenti.

Agire di conseguenza

Quello che è dunque necessario fare con questi giocatori di poker è agire di conseguenza: prevederne le mosse in modo da non commettere errori costosi. Se la vogliamo vedere da un punto di vista di level thinking, abbiamo a che fare con pensatori di primo livello di Texas Hold’em, ovvero interessati solamente alle proprie carte in mano e niente altro.

Questo significa che nelle loro decisioni non influiranno altri parametri, che chiaramente andrebbero considerati, come posizione, chip count, immagine al tavolo, possibilità di uscire in bolla etc…

E’ dunque doveroso entrare nella mente di tale tipo di players, per evitare errori costosi, piuttosto che ritrovarci eliminati dal Sit and Go in questione, insultando il player di turno nella chat.

Un esempio

Texas Hold’em, siamo in situazione di bolla di un Sit con bui 200/400 e siamo chip leaders del tavolo con 6000 chips. Abbiamo altri 2 giocatori ormai agli sgoccioli, che probabilmente saranno costretti a battagliarsi al prossimo round di bui, con la conseguente possibile esplosione della bolla.

Noi ci troviamo sullo SB dopo i due fold dei suddetti giocatori e nel BB si trova il tipico giocatore in questione, un maniac che potrebbe fare call con un range di mani molto molto ampio. Normalmente in questa situazione avremmo un chiaro push, con ogni 2 carte in nostro possesso.

Essere iper-aggressivi quando si ha lo stack più grande in bolla è una chiave per vincere il Sit and Go, accumulando chips preziose, sfruttando la chiusura degli altri giocatori. Ma nel caso in questione è consigliabile spingere solo con mani legittime, dal momento che il giocatore sul BB ci farà call molto più spesso di quanto vi possiate immaginare, compromettendo non solo la nostra vittoria ma anche la nostra sopravvivenza.