No Limit Hold’em: il turista, 2º articolo della serie

giocatori di texas holdem il turista

Il “turista” è il secondo tipo di giocatore tipico di texas hold’em no limit che analizzaremo nei nostri articoli. Il nomignolo deriva dalla curiosità di questo tipo di giocatore di vedere tutte le mani fino in fondo, che lo porta ae essere passivo e continuare a giocare anche con carte di basso valore.

Quante volte nelle nostre partite di Texas Hold’em abbiamo notato quel giocatore che andava a vedere ogni flop, che callava ogni nostra puntata, che non foldava mai arrivando quasi sempre allo show down finale con carte marginali? Quando ciò avveniva il player che avevamo di fronte era il “turista”, ovvero quel tipo di giocatore che è seduto al tavolo per giocare mani, per vedere flops e vedere le sue carte sono migliori delle nostre.

Questo si traduce in tantissimi limps o calls preflop, sempre giocando con un livello di passività molto alto e con un level thinking fermo al livello basico: raramente il turista dimostra aggressività e quando questo accade è molto meglio riconsiderare e foldare la nostra mano se non in possesso di una premium hand di Texas Hold’em.

Cosa non fare contro il turista

Spesso il turista viene preso a male parole dai giocatori presenti al tavolo, per via delle sue call miracolose su puntate forti degli avversari i quali, simulando un punto altamente probabile come per esempio colore su un board con quattro semi o un full su un board con due coppie, si meravigliano quando vedono che il turista li ha chiamanti magari con solo Top Pair.

Non c’è nulla di meravigliarsi però, questo è lo stile di Texas Hold’em del turista, uno stile passivo e loose e di conseguenza perdente, ma contro il quale è necessario prendere i giusti accorgimenti. In primo luogo rilanciare i limps del turista quando abbiamo posizione nei suoi confronti, non tanto per costringendolo a foldare ma quanto per isolarlo nella mano di Texas Hold’em, che andremo a giocare con il vantaggio di poter parlare per ultimi.

I giusti accorgimenti per giocare contro un turista

Una delle chiavi del Texas Hold’em è ricorrere spesso alla continuation bet, in modo da dimostrare aggressività e vincere la mano il prima possibile:putroppo contro il turista questa regola non funziona, ed è invece consigliabile effettuare la continuation bet solo quando si ha in mano qualcosa di valido, anche non eccessivamente forte, trasformandola di fatto in una value bet.

Possiamo dire quindi che la chiave di volta sta nella value bet, effettuarla molto più che contro altri giocatori per via della passività del turista e della sua tendenza a giocare un Texas Hold’em molto curioso ma estremamente passivo. Effettuare value bets non eccessivamente costose, overbettando invece con le nuts, si tradurrà in un continuo flusso di chips dalla tasche del turista, che comunque si trova qui solo per divertirsi e non ha concrete ambizioni di vincere, verso le nostre.

Leggi gli altri articoli della serie
NL Hold’em: il giocatore superchiuso, 1º articolo della serie
No Limit Hold’em: l’ubriaco, 3º articolo della serie
No Limit Hold’em: lo spaccone, 4º articolo della serie
No Limit Hold’em: il semi pro, 5º articolo della serie