Mani di Texas Hold’em: una guida completa

Una mano di poker Texas Hold’em, che bene conoscere

A volte alcune mani di poker Texas Hold’em vengono valutate diversamente per via del particolare momento “di fama” che stanno attraversando, in poche parole si potrebbe dire che ci sono alcune mani che, in alcuni periodi, “vanno di moda” tra i giocatori di poker. E’ accaduto in passato con T 2, ovvero la mano con cui Doyle Brunson ha vinto due edizione del Main Event delle World Seires of Poker (WSOP).

Questa mano veniva giocata da chiunque ed in qualunque situazione, senza tenere presente che T 2 è una mano di poker Texas Hold’em pessima.

Ciò è poi accaduto con 2 2, dopo che Gus Hansen ha vinto un paio di tornei di poker Texas Hold’em importanti, vincendo flips contro A K.

Inoltre, sta accadendo ora con 9 T, la mano che andremo ad analizzare e che “va di moda” ora tra i giocatori di poker.

I vantaggi di 9 T

Il fatto che questa mano di poker sia tra le preferite sia dei giocatori di poker che dei diversi pro di Texas Holde’em, è però supportato da considerazioni logiche e non meramente folkloristiche: parliamo infatti di una mano in grado di evolversi bene, contro una stragrande maggioranza di mani.

Pensate infatti, che 9 T è una mano di poker Texas Hold’em addirittura favorita contro la coppia di due, e se la cava superbamente contro mani molto più forti come A K, A Q, partendo con più del 40% di probabilità di vincita.

Ciò rende T 9 un’ottima mano con la quale i giocatori di poker possono spingere durante le fasi di bolla di un sit and go di poker Texas Hold’em, oppure quando si è corti in un torneo di poker, ed abbiamo bisogno di rubare i bui.

Il vantaggio di questa mano di poker Texas Hold’em infatti, sta nella sua capacità di legare su una grande quantità di flop, spesso aprendo progetti ai giocatori di poker. Da ciò arriva spiegazione logica, sul fatto che la mano sia favorita contro una coppia di 2.

Gli svantaggi di 9 T

Chiaramente, “non sempre è oro quel che luccica”, ancor più quando parliamo di poker Texas Hold’em: 9 T è una mano che ha i suoi difetti. Giocando 9 T in maniera eccessiva, i giocatori di poker si troveranno spesso a dover giocare piatti con second pair, ed a volte addirittura third pair, contro avversari che hanno manifestato aggressività preflop e che stanno continuando a puntare forte.

Questa è di sicuro una situazione difficile da interpretare per i giocatori di poker Texas Hold’em, soprattutto poi, quando si sta giocando la mano fuori posizione.

Molti giocatori di poker Texas Hold’em inoltre, compiono l’errore di chiamare forti rilanci o addirittura third bets, con questa mano che potremmo definire “un connector potenziato”, senza considerare il fatto di non aver le implied odds per farlo (dal momento che è una situazione a 0 fold equity, ovvero con tutte le caratteristiche determinanti per la profittabilità di una situazione di poker Texas Hold’em).