Le slot machine e il calo del poker online

Le slot machine e il calo del poker online

Da un po’ di tempo a questa parte non facciamo altro che parlare della crisi del poker online e del calo che hanno subito le poker room italiane. Crisi a parte le slot machine online potrebbero essere una causa, anche se non abbiamo alcun dato che lo possa confermare questo concetto se non un mercato che sale e uno che scende.

3 miliardi e 145 milioni. Un numero che parecchie persone ricorderanno e che rimane stampato a lettere di fuoco nella nostra memoria. Era il lontano 2010, quando il poker online faceva registrare il suo risultato migliore. Ora, infatti, dopo che di acqua sotto i ponti sembra esserne passata un bel po’, la musica sembra cambiata e gli sfarzi di un tempo sembrano davvero lontani. Le ragioni? A dir la verità ci siamo spesso interrogati su quali potevano essere, cercando una risposta nella crisi o ancora nella chiusura dei circoli di poker live avvenuta qualche anno fa.

Le slot machine online e la crescita dei casino online

Dati alla mano, infatti, nell’agosto del 2013 nel poker cash game è stato registrato un calo del 30% mentre in quello a modalità torneo del 26%. Ci chiediamo, dunque, dove siano finiti questi soldi: una delle risposte più spesso blasonate ci dice che gran parte di essi sono stati mangiati, per così dire, dalla crisi. Ma forse c’è un altro fattore che oggi come oggi ha fatto pendere l’ago della bilancia da un’altra parte. E mentre il poker online italiano continua nella sua crisi, assistiamo, infatti, alla crescita più che mai vigorosa dei casino online che con le slot machine online sembrano aver trovato il più grande alleato di sempre.

Le slots online: un pronostico azzeccato

In altre parole chi affermava che i casino online sarebbero cresciuti grazie all’ingresso delle slot machine online ha azzeccato in pieno il suo pronostico. E infatti da quando sono state introdotte in Italia alla fine del 2012 hanno portato ad una crescita senza precedenti. Basti pensare che nei primi otto mesi del 2013 hanno avuto un’impennata che si avvicina all’87% con una spessa che ha raggiunto ben 145,6 milioni di euro. Un numero che rispetto ai 77,9 milioni dell’anno scorso sembra più che raddoppiato.

Le slots: meno studio più fortuna

Ma che cosa c’entra tutto questo con il poker online? All’apparenza i più potrebbero pensare proprio a nulla, ma il fatto che i casino online abbiano portato le slot machine online nelle case degli italiani probabilmente ha tolto una fetta di pubblico dal poker online facendolo riversare verso altre forme di intrattenimento. Sarà il fattore novità, oppure il fatto che alcune discipline come il Poker Texas Hold’em richiedono uno studio molto accurato, mentre per giocare alle slots è sufficiente ripiegare le proprie speranza nella Dea Bendata e girare una leva.

Nel poker vince il giocatore più abile

A tal proposito riprendiamo un concetto su cui abbiamo discusso con moltissimi pro, cioè che essendo il poker online un gioco d’abilità, e non un gioco d’azzardo, nei momenti di crisi come questo è in declino come tutto il resto dell’economia. Per quanto riguarda alcuni giochi come le slot machine online, invece, queste sono in crescita perché in periodi come questo la gente tenta la sorte per riuscire a cambiare il proprio destino. Ed è una cosa che con il poker succede molto raramente, perché alla lunga (o se preferite nel lunghissimo periodo) vince sempre il giocatore più skillato.

Dal poker alle slots online?

Dunque, tutti i giocatori di poker online che hanno disertato le migliori poker room italiane per cedere al fascino delle slot machine online? Difficile dare un risposta a questo quesito, anche perché non abbiamo nessun dato che possa avvallare tale tesi. Resta il fatto che mentre il mercato del poker online è sceso, quello dei casino online è salito a dismisura con degli introiti quasi raddoppiati. E sicuramente un traguardo del genere è stato raggiunto grazie all’entrata in vigore di questo nuovo gioco.