La ricerca universitaria PokerMapper con Gabriele Lepore

Gabriele Lepore al centro di PokerMapper, ricerca universitaria

Ecco PokerMapper, un progetto di ricerca tra Italia e Svezia, che vede inserire come parte integrante dello studio, il pro di Sisal Poker Gabriele Lepore. Di seguito i dettagli della ricerca che ha bisogno di ben 100 giocatori di poker online per andare avanti: se vi interessa partecipare, leggete come fare.

E’ in corso una ricerca condotta dall’Università di Milano con la Dalarna University (Svezia), che vede coinvolto Gabriele Lepore e cerca altri 100 giocatori di poker online per “studiarli”. Il progetto si chiama PokerMapper e intende costruire dei test semplici e veloci per misurare la performance delle funzioni esecutive di un giocatore prima che si metta a giocare a poker online. L’implementazione di tali test in applicazioni web consentirà ai giocatori di conoscere se il proprio stato mentale è compatibile con un gioco razionale e responsabile.

Gabriele Lepore annuncia orgoglioso di far parte della ricerca

Il professionista ha annunciato personalmente e con molto entusiasmo, di avere un ruolo rilevante nel Team di ricerca. Ecco l’annuncio di Gabriele Lepore sulla sua pagina Facebook, che spiega di cosa tratta PokerMapper:
Facebook Gabriele Lepore

L’ Università di Milano con Dalarna University (Svezia)

PokerMapper consiste in un progetto di ricerca scientifica dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e della Dalarna University (Svezia). E’ finanziato dal Consiglio delle Ricerche di Svenska Spel, l’agenzia di Stato svedese che gestisce i giochi di azzardo.

L’obiettivo di PokerMapper, come aveva spiegato anche Gabriele Lepore nel suo post, consiste nel fornire un approccio a un progetto ancora più ampio e complesso, finalizzato a fornire al giocatore di poker online un’applicazione che lo aiuti nel decidere se in un determinato momento, egli sia nella condizione migliore per costruire strategie di gioco razionali.

Come riporta anche il portale stesso del progetto, l’obiettivo primario di PokerMapper è quello di capire se e in quale misura, le funzioni esecutive della nostra mente influenzino la qualità e lo stile del gioco del poker.

PokerMapper cerca giocatori di poker online per la ricerca

Oltre a Gabriele Lepore, che ovviamente non è un “semplice” giocatore di poker ma che è un professionista affermato con vittorie su vittorie, PokerMapper ha bisogno di altre persone per continuare nella sua ricerca. Potreste essere proprio voi ad entrare in gioco in questo contesto! Si ricercano infatti persone tra i 18 ed i 70 anni, che giochino a poker online: non importa se si tratta di giocatori molto esperti, di semplici giocatori “amatoriali” o ancora alle prime armi, l’importante è solo uno. Per far parte della ricerca PokerMapper, bisogna aver giocato diverse migliaia di mani di Texas Hold’em no limit o Omaha pot limit, negli ultimi tre mesi. Avete i requisiti e vi interessa partecipare? Andate allora su PokerMapper.it e nella home page troverete il collegamento alla pagina per partecipare alla ricerca.

I vantaggi per chi vuole prenderne parte

Ovviamente per partecipare a PokerMapper, bisogna dimostrare di aver giocato migliaia di mani di poker online, e quindi sarà necessario poter scaricare dal proprio provider un file con la storia delle mani giocate.

Per chi prenderà parte alla ricerca ci saranno alcuni vantaggi, tra cui la ricezione di un feedback sullo stile e sulla qualità del loro gioco a poker online, rilasciato da due esperti ex-giocatori professionisti di nazionalità svedese. Inoltre i 100 partecipanti iniziali saranno i primi ad avere la possibilità di accedere alle eventuali applicazioni software (se viene finanziata la seconda parte della ricerca), e i 40 selezionati per la seconda fase della ricerca, riceveranno un rimborso.