La relatività del gioco dai bui nel Texas Hold’em

La relativita del gioco dai bui nel Texas Holdem

La relatività del gioco dei bui nel Texas Hold’em in versione Cash o Sit and Go è un concetto da avere sempre presente, al fine di non incappare in costosi errori.

Nel Texas Hold’em giocato in modalità Cash il modo migliore per valutare il livello di un giocatore è quella di quantificare quanti big blind per ora il giocatore è in grado di vincere. Nei tornei e nei tavoli Sit and Go di Texas Hold’em il sapere rubare bui è un abilità fondamentale per poter ottenere risultati in modo continuo e a lungo termine.

Ma quando si parla di gioco dai bui vi sono diversi tipi di situazioni che vale la pena di analizzare in maniera dettagliata. Non giocare al meglio tali situazioni, in particolare quando l’errore è strutturale e di conseguenza inglobato nel nostro stile di Texas Hold’em, comporta una drastica caduta del nostro tasso di vincita orario.

I bui nel cash game

Quando si parla di Texas Hold’em in modalità cash game il sapere aggredire i bui al momento giusto è di fondamentale importanza per risultare giocatori di poker vincenti. Le migliori posizioni sono senza dubbio quella di dealer o di cut off dal momento che possiamo sia portare a casa i bui immediatamemte, e sia trovarci a giocare un piatto rilanciato con il vantaggio della posizione.

Se invece guardiamo la situazione dal punto di vista opposto, ovvero quello di chi deve fronteggiare il tentativo di steal dei propri bui, è opportuno non essere troppo passivi e lasciare che i bui ci vengano rubati: rilanciare è consigliabile in questi frangenti, in particolare contro avversari particolarmente aggressivi, con la tendenza di esagerare nel tentativo di steal dei blinds. Attenzione però a non trasformare questa difesa in una guerra di Texas Hold’em: se il giocatore che abbiamo di fronte non molla è probabile che abbia effettivamente una mano forte, e di conseguenza è consigliabile giocare il piatto in maniera più cauta.

I bui nei Sit and go e nei Mtt

Per quanto riguarda i tornei di Texas Hold’em e i sit and go il discorso cambia a seconda del livello che sitamo giocando. Durante le prime fasi, visto il rapporto tra stack e blinds, rubare i bui o difenderli non ci interessa assolutamente, visto che la parola d’ordine in queste fasi è preservare il nostro numero di chips, e di conseguenza meno ci immischiamo in situazioni difficili e meglio è.

Man mano però che i blinds crescono diventa più conviente rubarli, fino al punto in cui risulta fondamentale attaccarli con continuità: se gli stack lo permettono è consigliabile andare in all in in modo da non lasciare al nostro avversario la possibilità di controbattere. Ricordatevi sempre che un Texas Hold’em aggressivo e ragionato è lo stile di gioco vincente per antonomasia.