ISPT Wembley: niente milionario, c’è un Deal!

L’ISPT ha il suo primo campione

Si è parlato tanto dell’International Stadium Poker Tour, progetto che riuniva il poker online con il poker live, per eleggere alla fine un unico campione che sarebbe dovuto essere milionario. Ecco, la prima tappa ISPT in programma a Wembley è terminata, ma il milionario non c’è.

ISPT Wembley: out il testimonial Michael “The Grinder” Mizrachi

Come ogni grande evento che si rispetti, anche l’ISPT aveva eletto un suo testimonial, un abile giocatore di poker conosciuto in tutto il mondo. Parliamo di Michael Mizrachi, lo statunitense detentore di tre braccialetti WSOP e di due titoli WPT, conosciuto anche con il soprannome di “The Grinder”. Mizrachi ambasciatore dell’ISPT, si è ovviamente iscritto alla prima tappa dell’International Stadiums Poker Tour organizzata a Wembley a partire dal 31 maggio, ma il suo esordio non è stato dei migliori ed è uscito di scena quasi subito. Bernard Tapie e suo figlio Laurent lo avevano voluto come testimonial d’eccezione per l’esorbitante impresa dell’International Stadium Poker Tour, ma il pro non è andato troppo lontano sui tavoli verdi dello stadio londinese.

762 iscritti totali ai Day 2 ISPT

Quanti iscritti ha registrato questa prima attesa tappa dell’ISPT? Allora, bisogna ricordare che i Day 1 si sono svolti online (buy-in 300€), ed ai Day 2 hanno preso parte sia i qualificati via web, che i giocatori i quali hanno scelto di partecipare direttamente a questa fase pagando il buy-in da 3.000€. Così si è arrivati a contare 762 players iscritti all’International Stadium Poker Tour di Wembley, totale formato da 319 giocatori che hanno conquistato il loro posto per il Day 2 A, e 443 players che hanno preso parte al Day 2 B.

Poker online e live uniti in un torneo: com’è andata

Cosa ha comportato la novità ideata dagli organizzatori, di far giocare il Day 1 dell’ISPT online? Di certo questo particolare struttura del torneo ha dato vita a una enorme differenza di stack tra giocatori. Come è avvenuto questo? Semplice, i players qualificati in internet, hanno giocato live a Wembley con il loro intero stack conquistato online, mentre i giocatori iscritti direttamente al Day 2 B, hanno avuto 50.000 chips a fronte del buy-in (circa 250 big blinds). Così mentre molti partivano con 50.000 chips, players come il francese Juen Alban arrivava sui tavoli verdi dell’International Stadium Poker Tour con oltre 187.000 chips!

Tanti i big che hanno partecipato: anche gli italiani

Oltre a Michael “The Grinder” Mizrachi, il primo ISPT ha visto la presenza anche di altri professionisti internazionali. Sono volati infatti a Londra Pro come Sam Trickett, Toby Lewis, JP Kelly, Tony G, Michael Mizrachi e Michael Tureniec. L’Italia anche ha schierato i suoi giocatori all’International Stadium Poker Tour, ed almeno 10 players hanno portato a Wembley la bandiera tricolore: tra questi vi erano Giuseppe Grimaldi, Giuliano Bendinelli, Antonino Leotta, Giovanni di Persio, Giuseppe Stagno, Carlo Citrone, Giovanni Raffa, Carlo Cantone e Pierluigi Palmaricciotti.

381 giocatori ITM, ma nessuna prima moneta milionaria

L’epilogo del torneo londinese, ha visto 381 players centrare la zona premio che prevedeva compensi minimi di 540€, fino al primo premio da un milione di euro che però “non è andato a nessuno”. Non è che il premio sia svanito nel nulla, ma i finalisti dell’ISPT hanno optato per una divisione differente da quella ufficiale del montepremi rimasto, e l’ultimo atto ha visto lasciare in gioco per il campione del 1° ISPT “solo” 200.000€.

C’è il Deal, poi trionfa Jakub Michalak

Dopo il Deal, avvenuto tra Gwendoline Janot, Juen Alban, Pete Linton, Nick Hicks, Xavier El-Fassey e Jakub Michalak, il Final Table dell’ISPT è ripartito per assegnare una prima moneta da 200.000€ ed ovviamente il prestigio del suo titolo. Tra una eliminazione e l’altra si è arrivati all’Heads Up, disputato per circa 20 minuti tra Jakub Michalak e Xavier El-Fassey, e concluso con la vittoria del 25enne polacco Jakub Michalak. Michalak non è un giocatore alle prime armi, ma tra le sue bandierine già piazzate vanta anche un 3° posto all’IPT Grand Final Sanremo 2012. Con questo trionfo, il ragazzo ha però affermato ancora di più il suo ruolo da professionista. Ecco il payout finale dell’International Stadium Poker Tour, che ha visto dividere il suo ricco primo premio da un milione di euro:

1. Jakub Michalak 436.000€
2. Xavier El-Fassey 204.000€
3. Nick Hicks 254.000€
4. Pete Linton 375.000€
5. Juen Alban 290.000€
6. Gwendoline Janot 243.000€