Il poker nel futuro dei giovani

Poker

Sono stati scritti molti articoli sul cambiamento d’immagine effettuato dal poker, sul fatto che non è azzardo, ma abilità, sulle nuove prospettive che si aprono per questo gioco e via dicendo. L’industria del settore ci dimostra quanto questa realtà sia in continua evoluzione e quanto i governi stessi si rendano conto delle immense possibilità che questo gioco offre.

L’Italia della normativa AAMS

L’Italia è stata una tra le prime nazioni a dare vita ad una normativa volta a definire una modalità di poker che fosse “legale”, a limitarne l’uso ed il consumo che se ne può fare ed, a quanto pare, a rivedere la normativa creata prevedendo la possibilità di ampliarla. Nello specifico facciamo riferimento al fatto che se fino ad ora l’unica modalità di poker online consentita è sottoforma di torneo, sembra che il nostro Governo stia valutando l’ipotesi di permettere agli iscritti delle poker room online legali di giocare anche “cash-game”, come previsto dalle poker room online non legali.

Il poker legale online in altri paesi

Ma il nostro paese non è stato l’unico a prevedere delle leggi in materia, la Francia infatti sta definendo le modalità di distribuzione e fruizione del poker online ed a quanto pare anche gli Stati Uniti, proprio coloro i quali nel 2006 vietarono il gioco online, stanno rivalutando l’ipotesi di prevedere una forma di gioco legale.

Un’ulteriore conferma dell’importanza del poker

A conferma di quanto il poker, probabilmente grazie alla diffusione che il poker online ed il Texas Hold’em stanno avendo, sia oggi una realtà a tutti gli effetti, conosciuta da ogni fascia di età il risultato di un sondaggio somministrato da una famosa poker room online.

E’ stato chiesto a 700 giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni quale lavoro puntino a fare una volta “maturi”. Probabilmente non ci credete, ma lavori quali il giornalista (6% dei voti), l’informatico (12% dei voti) ed il medico (19% dei voti) sono stati sbaragliati proprio dal nostro amico poker, arrivando a raggiungere il 34% dei voti. Pensate a qualche decennio fa, a quando i nostri genitori erano giovani ed a quando è stata posta loro la stessa domanda, quante persone avrebbero pensato al poker come un lavoro futuro?

Questo ci dimostra che il poker è oggi entrato nella vita di tutti e che i tornei di poker organizzati in tutto il mondo, sia per il poker online che per il poker live, con i loro montepremi strabilianti facciano vedere il poker come qualcosa cui dedicarsi a tempo pieno, una forma di sostentamento come il più comune dei lavori.