Il poker internazionale nel 2011: i successi

I grandi successi del poker internazionale del 2011

Terzo articolo della serie - Nonostante la crisi del poker online il 2011 è stato un anno ricco di emozioni, con tanti capovolgimenti e tanti successi per i campioni internazionali. Su tutti spiccano le vittorie di Pius Heinz al Main Event WSOP e il rullino di marcia impressionante di Sam Trickett, Ben Lamb e Eric Seidel.

Un 2011 ricco di emozioni con tanti giocatori giovani che si sono affermati nell’Olimpo del Poker Texas Hold’em. Così possiamo ricordare lo scorso anno che sebbene sia stato caratterizzato da un periodo difficile per il poker online (basti pensare a Full Tilt Poker) dal punto di vista dello spettacolo live non ha certo disatteso le aspettative. E chi è stato il giocatore dell’anno? Difficile a dirsi, anche perché probabilmente ce ne sono stati più di uno.

Pius Heinz e il trionfo alle WSOP

E partiamo, allora, con i November Nine e con il vincitore del Main Event WSOP 2011, ovvero il giovane tedesco Pius Heinz, dimostrazione del fatto che i teutonici al tavolo verde si fanno davvero rispettare e che le nuove generazioni del Poker Texas Hold’em possono anche dire la loro. Purtroppo per noi Filippo Candio, presente all’evento, non ha ripetuto l’impresa dell’anno precedente dove era riuscito a qualificarsi come November Nine; un traguardo storico per i nostri colori.

Sam Trickett, un 2011 da incorniciare

Un altro giovane e talentuoso giocatore che ai tavoli verdi è riuscito a raggiungere dei traguardi sorprendenti è stato sicuramente Sam Trickett, giocatore del team pro di TitanBet Poker, che oltre ad essere un abile professionista nell’ambito del cash game ha avuto un andamento a dir poco pazzesco. Per lui le vittoria nell’High Roller dell’Aussie Million, il secondo posto nel Super High Roller da 250.000 e infine il successo nel Partouche Poker Tour. Insomma, davvero niente male, tenendo conto degli ulteriori 6 posti ITM che l’hanno portato al quinto posto della money list del 2011 di ThehendonMob con 4.598.038$!

Il record di incassi va a Eric Seidel

C’è solo un giocatore che è riuscito a battere Sam Ttrickett, l’americano Eric Seidel primo negli incassi da tornei live del 2011 (fonte TheHendonMob) che con 18 posti ITM dei quali 4 vittorie, 2 secondi posti e 2 terzi posti ha accumulato nel 2011 6.530.153$. Seidel ha iniziato la sua corsa nel PCA 2011 e nel main event dell’Aussie Millions raccogliendo successi alle WSOP, alle WSOPE, alla Epic Poker League e in numerosi altri tornei.

Secondo la lista pubblicata su TheHendonMob, sia Trickett che Seidel sono precedetuti da altri giocatori come Pius Heinz e Martin Staszko. Ma abbiamo deciso di non tenerne conto per il semplice fatto che per questi due campioni emergenti si tratta di una sola e unica vincita di riguardo durante il 2011 ottenuta nell’evento annuale con il payout più alto. Vediamo se confermeranno le loro capacità nel 2012.

Ben Lamb

Ben Lamb, terzo al main event delle WSOP 2011, si è dimostrato anche lui un vero “Killer”. 1 braccialetto WSOP alla Pot Limit Omaha Championship, un secondo posto e il terzo posto al main event l’hanno portato a quota 5.352.970$ nel 2011.

Il WPT 2011: le vittorie degli italiani

E per quanto riguarda il WPT che cosa è successo nel 2011? Cominciamo col dire che l’anno precedente non è stato di certo avaro di emozioni. Tante le tappe che si sono svolte in giro per il mondo, nelle location più lussuose e ricche di fascino, con alcuni importanti successi anche in casa azzurra.
Nelle due tappe disputate a Venezia nel febbraio e nel dicembre 2011 sono stati due gli italiani a raggiungere il traguardo più alto. Nel primo caso ha vinto la tappa Alessio Isaia, mentre nel secondo si è aggiudicato il primo premio Edoardo Alescio, portandosi a casa una prima moneta di ben 175.000 euro.

I tornei dell’EPT: i vincitori

E anche quest’anno i tornei dell’EPT non hanno tradito le loro attese. Nella tappa più prolifica della storia di questo circuito, quella giocata a Barcellona lo scorso settembre, è stato il tedesco Martin Scleich, giocatore non professionista, ad aggiudicarsi una vittoria che sicuramente gli ha cambiato la vita grazie ad una prima moneta di ben 850.000 euro.

E a testimonianza dell’anno d’oro che hanno vissuto i giocatori tedeschi nel 2011, anche l’EPT di Londra è stato vinto da un giocatore tedesco, ovvero il giovanissimo Benny Spindler. La tappa di ottobre, invece, disputatasi a Sanremo è terminata con la vittoria del russo Andrey Pateichuk. E ad aggiudicarsi l’ultima tappa dell’anno, quella giocata a Praga il dicembre passato, è stato Martin Finger con una prima moneta di 720.000 euro.

Vai al primo articolo - La saga di Full Tilt Poker >>
Vai al secondo articolo - I tornei >>