Il bon ton delle mance per i dealer: quando lasciarle

Mance nei casinò: se si vince, sarebbe opportuno darle

Dare la mancia al dealer, è una cosa che normalmente andrebbe fatta, oppure è solo una vecchia usanza che ormai in pochi portano avanti e senza nessun motivo reale di doverlo fare? Nei casinò terrestri è un gesto “di classe” dopo una vincita, ma quando si parla di tavoli da poker forse le cose sono un po’ differenti dai tavoli di black jack o di altri giochi..

Nessuna regola impone di lasciare mance nei casinò

Entrando in un casinò e giocando a qualsiasi attrazione che viene offerta, non avrete in nessun caso l’obbligo di lasciare una mancia al croupier (o dealer). Lasciare dei soldi a chi vi “assiste” nel gioco non è qualcosa di dovuto: il personale delle case da gioco è pagato per il lavoro che sta facendo, e voi non avete doveri nei loro confronti, se non quelli di rispettare le regole del gioco stesso e ovviamente della struttura in cui vi trovate. Quando si parla di casino online ovviamente questo dubbio non c’è: i dealer sono computer, ed anche nel caso dei dealer collegati con webcam non sarebbe semplice dargli una mancia!

E’ comunque usanza lasciare qualcosa dopo una vincita

Poiché non c’è obbligo di dare mance, ognuno può farlo se, quando, e come crede. Normalmente nei casinò si usa lasciare una mancia al dealer dopo aver riscontrato una vincita. Più alta sarà stata la vincita, più alta potrebbe essere la mancia che si sceglie di dare a chi ci ha “aiutato” a trovare la dea bendata. Alcuni giocatori regalano semplicemente delle fiches al croupier, altri scelgono un modo diverso di “ringraziare” chi gli si trova davanti. Può capitare in caso stesse giocando alla Roulette, di vedere un altro giocatore che ha appena vinto, che chiede al dealer quale sia il suo numero preferito e punti delle fiches proprio su quello. Se poi quel numero uscisse, l’intero importo vinto sarebbe regalato al dealer. Insomma, c’è chi ama dare una mancia anche regalando una puntata.

Nel poker come funzionano le mance?

Nei casinò trovate ovviamente anche i tavoli da poker, ma in questo caso, come lasciano di solito i giocatori una mancia, sempre se la lasciano? Se si tratta di un tavolo di poker cash game, i giocatori potranno sempre utilizzare il consueto metodo di lasciare qualche chips. Ma come funziona invece se si tratta di un torneo di poker?

Prima di tutto nei tornei di poker (che durano anche svariate ore), i dealer si danno il cambio, e quindi non vi troverete sempre la stessa persona a distribuire le carte. Inoltre le fiches di un torneo non sono come quelle del cash game, non hanno un valore per cui cambiarle con soldi alla cassa, ma servono a rimanere in gioco per i premi finali: perdendole tutte contro gli altri avversari si esce dal torneo. Potrebbe essere quindi il caso di lasciare una mancia al dealer solo per il vincitore assoluto, che comunque potrebbe non sentire questo “desiderio” in quanto il dealer potrebbe esser li anche da poche mani.

A Las Vegas i dealer vivono di mance

Sembra da alcune affermazioni di affermati dealer, che a Las Vegas questi professionisti non abbiano uno stipendio fisso, ma vivano letteralmente di mance. Poiché qui è usanza abbastanza diffusa lasciare la mancia, i croupier intascano anche intorno ai 200 dollari al giorno, quando sono fortunati e trovano giocatori che intascano grandi vincite lasciando loro qualche preziosa chips.

Quando a Las Vegas ci sono le WSOP ad esempio, i giocatori dei tornei non possono regalare chips ai croupier, ma se vincono, al momento del ritiro del premio dovranno compilare e firmare un modulo, in cui viene loro richiesto se desiderano oppure no lasciare una mancia per i dealer, ed in caso in che percentuale rispetto alla loro vincita. E voi cosa fareste, lascereste qualcosa per questi lavoratori?