I players grandi “creditori” di Full Tilt Poker

Full Tilt Poker e PokerStars: Hansen, Cates e Hinkle esultano

PokerStars ha appena acquisito Full Tilt Poker ed in questo settore non si parla di altro. Con i rimborsi che stanno per arrivare nelle tasche dei tanti players, c’è qualcuno che è decisamente più contento di altri. E’ Gus Hansen: il professionista deve riavere 2.400.000$!

Gus Hansen ritornerà in possesso dei suoi 2.400.000$

Tantissimi i players che vantano crediti da Full Tilt Poker la quale ha bloccato i conti dopo il Black Friday, e quindi “preso” i loro soldi che finalmente adesso PokerStars è pronta a restituire.

C’è di sicuro chi aveva pochi euro sul proprio conto gioco alla fatidica data del 15 aprile 2011, c’è chi aveva forse qualche decina o centinaia di euro, e c’è poi chi aveva cifre di tutt’altro genere sul proprio account. Ecco, quest’ultimo caso è quello che concerne il noto professional poker player Gus Hansen, il danese che aspetta con ansia di poter riaccedere ai suoi 2.400.000$, “presenti e poi assenti” nel conto gioco della piattaforma di Full Tilt Poker.

Gus Hansen è stato ben contento di apprendere la notizia che l’accordo tra PokerStars ed il DOJ per la compravendita di Full Tilt Poker sia stato siglato, anche se ancora non considera in suo pieno possesso quei soldi. Rispetto ai 2.400.000$ che stazionano sul conto in attesa di poter esser ritirati, Hansen ha detto: “prima di spendere quei soldi aspetterò che siano disponibili”. Il pro danese che nel 2010 ha vinto un braccialetto alle WSOPE, ha anche detto che avendo ricominciato a giocare a poker online, quei soldi potrebbero fargli molto comodo. Hansen gioca attualmente sui tavoli virtuali di PokerStars, dove è stato “scovato” dietro il nickname di “broksi”.

Daniel Cates oltre al suo denaro vorrebbe sfidare Tom Dwan "durrrr"

Daniel Cates, altro grande giocatore di poker che è rimasto impresso a molti per aver lanciato un “casting” dove scegliere un player poco noto a cui regalare il sogno del Main Event WSOP, oltre ai suoi soldi aspetta di concludere una sfida di poker online con il suo “collega” Tom Dwan "durrrr", rimasta in sospeso proprio su Full Tilt Poker.

Cates deve avere indietro una ingente somma che gli era stata congelata e che a breve potrà riavere grazie a PokerStars, ma quello che sembra più interessargli è la conclusione del suo “Durrrr Challenge”. Cates si era guadagnato un posto per partecipare alla sfida milionaria che vede protagonista Tom Dwan nei tavoli High Stakes online, ma con la chiusura della room di Full Tilt Poker, la sfida non si era potuta disputare. Conosciuto anche come jungleman12 (nickname utilizzato su Full Tilt), Cates ha fatto sapere di essere in contatto con Tom Dwan per cercare di riprendere la sfida di heads up.

1 milione di dollari per Blair Hinkle, vincitore del Main Event FTOPS

Passiamo poi alla questione del rimborso che PokerStars dovrà effettuare a Blair Hinkle. Si tratta in questo caso di un player professionista del poker live (con un braccialetto delle WSOP 2008 al polso!), che ultimamente aveva ottenuto importanti traguardi nell’online e proprio su Full Tilt Poker. Hinkle, che giocava come “blur5f6”, è arrivato al 2° posto del Main Event FTOPS (Full Tilt Online Poker Series) battuto solo da un italiano, ed aveva superato la cifra del milione di dollari presente sul suo conto gioco.

Blair Hinkle è quindi sicuramente uno dei più felici della soluzione trovata per la compravendita della room “pietra dello scandalo” di quasi un anno e mezzo fa. Questo giocatore tuttavia è statunitense, e dovrà attendere un po’ di più di altri players come Gus Hansen per essere rimborsato: in USA infatti la situazione è differente, e si sta provvedendo in un altro modo per i rimborsi.