High Stakes: room europea dedicata a Sam Trickett

Ecco la prima High Roller Room Live europea

Arriva in Inghilterra la prima poker room live europea dedicata agli High Stakes, ed è la Trickett's Room situata al Dusk Till Dawn di Nottingham. Già operativa, sarà inaugurata però durante il prossimo UKIPT.

Prima della Trickett's Room: la Bobby's Room e la Ivey’s Room

Un’area dedicata al poker live High Stakes non è una novità del tutto assoluta nel settore, ma lo è per quanto riguarda il continente europeo. Fino ad ora infatti erano stati solo Bobby Baldwin (campione delle World Series 1978) e Phil Ivey ad avere un angolo di una grande room a loro nome e dedicato esclusivamente al cash game high stakes. La Bobby’s Room è situata al Bellagio e la Ivey’s Room si trova all’Aria Resort, due importanti casinò di Las Vegas che hanno voluto creare questi ambienti d’elite, nei quali sono passati personaggi noti come Paris Hilton, ma soprattutto tutti i migliori giocatori professionisti. Il poker cash game high stakes che online coinvolge tantissimi giocatori, aveva bisogno di un posto live per l’Europa, ed ecco allora che alle porte di Londra è stata creata la Trickett's Room, dedicata al grande giocatore britannico Sam Trickett.

Dusk Till Dawn Poker & Casino: dove Sam Trickett iniziò

Non è un caso che questo casinò vicino Londra abbia dedicato la sala di poker live High Stakes proprio a Sam Trickett. L’oggi affermato professionista, iniziò a muovere i primi passi nel Texas Hold’em proprio qui, dove se tornasse non riconoscerebbe quasi nulla. Per attrezzare la nuova sala sono stati chiamati infatti gli Interior Designer Kirsty Marie McGowan ed Alexandra Ottewell, che hanno donato un aspetto strabiliante alla room dedicata al live High Stakes. Oltre all’apparenza è stata curata nella Trickett's Room anche la funzionalità: ad aggiungersi agli arredamenti ispirati alla Las Vegas degli anni 70, è stata posizionata una parete in legno removibile. Infatti se i giocatori vorranno stare ai tavoli verdi separati dalla confusione dal resto del casinò potranno chiuderla, e grazie a delle speciali lamine di metallo inserite all’interno di questa “porta-parte” giocheranno in un ambiente insonorizzato. Per i tavoli verdi con giocatori “meno riservati” la parete rimarrà aperta, ed in questo caso è stato creato un gioco di luce che permette alla sala di essere visibile da ogni angolo del casinò.

L’inaugurazione della room sarà durante l’UKIPT

Anche se la Trickett's Room è già completata e disponibile per i giocatori High Stakes, la sua inaugurazione ufficiale avverrà durante il prossimo appuntamento con l’UK & Ireland Poker Tour firmato PokerStars. L’appuntamento del prossimo UKIPT è infatti al Dusk Till Dawn Poker & Casino di Nottingam, dal 27 novembre al 2 dicembre 2013. La manifestazione richiamerà qui molti giocatori professionisti sia per il Main Event da 1.100£, ma anche per i tanti altri eventi live della manifestazione. Chissà quali big saranno i primi ad utilizzare la Trickett's Room per le loro sessioni di High Stakes!

Sam Trickett ed i suoi 8 anni di poker

A “soli” 8 anni dal suo esordio nel mondo del poker, Sam Trickett aggiunge anche la soddisfazione di una room a suo nome, alle tante vittorie guadagnate sui tavoli verdi. Era il 2005 quando il professionista britannico lasciava la sua carriera da calciatore (per colpa di un infortunio), e intraprendeva la strada del poker sportivo. In quest’arco di tempo Trickett ha ottenuto successi su successi, come il podio del Grosvenor UK Poker Tour (GUKPT), 6 piazzamenti ITM nelle World Series of Poker, un 2° posto al $250k Super High Roller dell'Aussie Millions, un trofeo del Partouche Poker Tour a Cannes, un 2° posto al Big One for One Drop WSOP e molto altro ancora. Una stima di tutte le sue vincite dall’inizio della carriera fino a marzo 2013, vedeva Sam Trickett accumulare qualcosa come 19.752.481$, ponendolo come secondo player presente nell’All Time Money List, dietro solo ad Antonio Esfandiari. Trickett è senza dubbio il giocatore di poker di maggior successo della Gran Bretagna di tutti i tempi, come potevano non dedicare proprio a lui una poker room?