Eurovegas: un piano per risollevare la Spagna?

Eurovegas: un piano per risollevare la Spagna

Sheldon Adelson ha ottenuto l’approvazione per la costruzione del complesso Eurovegas ad Alcorcorn. Ad appoggiare il miliardario statunitense il Partito Popolare nella figura di Esperanza Aguirre. Il PSOE e Izquierda Unida, però, condannano il progetto. Tra i capi d’accusa una speculazione immobiliare con al centro Adelson.

E’ un progetto che prevede la costruzione di 6 casino, accompagnati da 12 alberghi che sorgeranno lungo una strada paragonabile, in tutto e per tutto, alla Strip di Las Vegas. A questo aggiungiamo 36.000 camere d’albergo, 40.000 parcheggi e 250 mila di posti di lavoro per addetti ai lavori. Come al solito, dunque, quando si tratta di investire, Sheldon Adelson, che noi tutti conosciamo per l'avversione sul poker online in USA, non ha certamente mai badato a spese. E anche nel caso di Eurovegas, la futura capitale spagnola ed europea del gioco d’azzardo, l’idea alla base sembra davvero mastodontica.

Partito Popolare favorevole alla costruzione

Una vera e propria occasione, secondo alcuni, per rilanciare un’economia disastrata come quella spagnola che può tristemente annoverare 6 milioni di disoccupati. Ed è proprio questo il motivo per cui Esperanza Aguirre, ex Presidente della regione di Madrid (dimissionaria guarda caso al termine degli accordi con Sheldon Adelson) ha dato parere favorevole alla costruzione di Eurovegas. Sono molti, infatti, a pensare che il gioco d’azzardo, grazie alla costruzione di un complesso del genere, potrà portare una ventata d’ossigeno in Spagna.

Più posti di lavoro grazie al nuovo complesso?

Del resto il parere del Partito Popolare sembra essere piuttosto chiaro: la costruzione di Eurovegas, infatti, secondo le stime, dovrebbe portare ad una crescita dello 0,7% annuale del prodotto interno lordo della Spagna e ad una crescita del 4,5% per la Comunità di Madrid. Numeri impressionati che hanno portato ad accettare il piano assecondando, tra le altre cose, le richieste di Sheldon Adelson che non riguardano soltanto le agevolazioni fiscali ma anche, per dirne una, il divieto di fumare nei locali pubblici.

L’opposizione da parte del PSOE

Il progetto Eurovegas, però, non ha trovato soltanto pareri positivi. A schierarsi contro il Governo ci ha pensato il partito socialista nella persona di Tomás Gómez, segretario del PSOE di Madrid. L’idea, infatti, di andare incontro ad un personaggio come Sheldon Adelson, secondo quanto affermato dal politico del partito socialista, sarebbe avallata dalla corruzione all’interno del Partito Popolare che grazie a questa copertura starebbe tentando di insabbiare le accuse che vigono ormai da tempo.

L’opposizione arriva anche da Izquierda Unida

Inoltre, secondo il parere del leader del PSOE, i dati inerenti ai nuovi posti di lavoro sarebbero sbagliati visto che il settore turistico nella città di Madrid occupa circa 200.000 persone. 6 casino con 12 hotel, infatti, non sarebbero sufficienti per creare ben 250 mila posti di lavoro. Parere negativo anche da parte di Izquierda Unida. Gregory Gordon, infatti, portavoce del Partito nell’Assemblea di Madrid ha aggiunto che dietro al progetto Eurovegas si nasconderebbe una speculazione immobiliare che vede al vertice il miliardario statunitense Sheldon Adelson.

Il parere del sindaco di Madrid, Ana Botella

Diverso il parere del sindaco di Madrid, Ana Botella, secondo cui Eurovegas porterà ad una crescita di posti di lavoro. Anche segran parte degli abitanti di Alcorcon, dove dovrebbe essere edificato il complesso per l’appunto, non vede di buon occhio il progetto di Sheldon Adelson e fino ad ora non sono mancate le proteste. Del resto parliamo di un personaggio che viene posizionato tra le prime 10 personalità più ricche del mondo. Ed è risaputo che vuole qualcosa riesce sempre ad ottenerla. Per questo sono in molti a temere l’ingresso di questo uomo d’affari nella vita economica della Spagna; ed è questo il motivo per cui all’interno dei partiti stessi c’è una grossa spaccatura.