Dublino: la città del poker





Anche quest’anno la rivista Bluff Europe Magazine ha stilato l’elenco delle cinque più importanti città europee dal punto di vista del poker.





Ricordiamo che lo scorso anno la città che ebbe la meglio fu Londra, che fu scelta per la sua indiscutibile importanza in merito al gioco del poker e, come esempio, si fece anche riferimento al fatto che sia la location della tappa più importante dell’European Poker Tour. Il fatto che sia stato possibile costruire, grazie alla nuove legislazione, più casino, ha permesso agli amanti del poker di poter scegliere tra un più ampio ventaglio di possibilità dove giocare a poker.

Sempre lo scorso anno, come seconda classificata si ebbe Dublino. Capitale dell’Irlanda nonché del vivere sereno, del verde e di una birra diffusa in tutto il mondo, viene anche elencata per la qualità di gioco assicurata agli amanti del poker. Il fatto che sia il luogo in cui si svolge l’Irish Open (torneo di poker che ogni anno vede partecipanti arrivare da tutto il mondo), ha sicuramente avuto la sua importanza.

I risultati di quest'anno

Quest’anno però la classifica cambia, ed al primo posto invece di Londra si legge proprio Dublino.

La città di Temple Bar e che ha dato i natali a grandissimi autori quali James Joyce e Samuel Beckett (l’elenco sarebbe molto più lungo, ma qui abbiamo scelto di citarne solo un paio), inizia ad imporsi anche per quanto riguarda il gioco al tavolo verde. Da molti anni a questa parte, chi si recava nella capitale d’Irlanda per giocare a poker, tornava sempre molto soddisfatto delle possibilità offerte dalla città, ed è forse proprio questa una delle ragioni che ha portato alla creazione dell’Irish Open, torneo ormai importantissimo e molto conosciuto.

Probabilmente a rendere così semplice e piacevole giocare a poker a Dublino è il fatto che in questa città non ci sono preconcetti e pregiudizi legati a questo gioco. Si ha modo di giocare in qualunque posto, anche in un pub, in compagnia dei propri amici, senza essere soggetti a sguardi particolari.