Dopo 6 anni chiude la poker room del World Poker Tour

Chiude i battenti la poker room firmata WPT

Chiude la poker room associata al marchio del World Poker Tour: dal 3 giugno prossimo non ci saranno più tavoli di poker online, ed i giocatori con un conto aperto avranno 3 mesi di tempo per prelevare i loro fondi che non saranno trasferiti su Partypoker.com o Bwinpoker.com.

WPT Poker.com chiude dopo 6 anni

Ha aperto i battenti nel 2009 ed ora dopo 6 anni in cui ha ospitato giocatori sui suoi tavoli di poker online, chiude definitivamente e non senza polemiche. Parliamo della poker room che porta il marchio del World Poker Tour, WPTPoker.com per intenderci. Sembrerebbe impossibile che una room collegata ad un circuito di poker live tanto grande e prestigioso possa chiudere, eppure la crisi economica globale colpisce tutti, e poi a quanto pare, la sala da gioco virtuale non è stata “valorizzata” al punto giusto. A sancire l’insuccesso della room, ci sono infatti molti rumors che parlano di una promozione seria e organizzata del sito che non sarebbe mai avvenuta, di una gestione che non ha lanciato e valorizzato il portale di gioco firmato WPT.

Si punta solo su Partypoker.com o Bwinpoker.com

WPT Poker.com fa parte del circuito di Partypoker.com o Bwinpoker.com, e proprio su queste due ultime poker room, sarebbero incentrate tutte le risorse che non saranno più impegnate per la room WPT. E’ stato reso noto infatti, attraverso un comunicato ufficiale ai giocatori di poker online della room in chiusura, che gli sforzi saranno concentrati da ora in poi solo ed interamente sui due brand più in vista (Bwin Poker e PartyPoker). E’ stata proprio questa la decisione che ha comportato la chiusura del sito WPTPoker.com.

3 giugno 2015: la data ufficiale della chiusura

Già da un po’ di tempo si parlava della chiusura della room, ma adesso è ufficiale con tanto di data: sarà il prossimo 3 giugno che chiuderanno i tavoli verdi, e da quel momento in poi, i giocatori con un conto attivo avranno 3 mesi di tempo per prelevare. Questo “prelievo obbligatorio” ha lasciato un po’ di amaro in bocca ai giocatori di poker online, che per la transazione saranno costretti a pagare le spese di commissione, e che avrebbero voluto un’altra possibilità per utilizzare i loro fondi. Poiché stiamo parlando dello stesso circuito di Partypoker.com e Bwinpoker.com, molti dei giocatori avrebbero voluto trasferire tutto su una di queste room. A quanto parò lo “spostamento” di fondi non è stato concesso, e l’unica alternativa valida è prelevare.

Malcontento dei players anche per quanto riguarda “dollari torneo” e ticket per i tornei senza valore in denaro (quelli con valore saranno rimborsati), che andranno persi senza poterne quindi usufruire in nessun modo. C’è poi la questione dei bonus e dei punti fedeltà, che i giocatori sono stati invitati a usare adesso che possono.

Giocatori scontenti e polemiche in corso

Tanto per farvi capire come mai i giocatori si sono sentiti “traditi” dalla room, pensate che uno di loro sul noto forum dedicato al poker di Two Plus Two, ha stimato che per usare i punti e prendere un IPhone6 nel negozio della room WPTPoker.com, bisogna aver accumulato l’equivalente di 2.000$ in punti, mentre nel suo paese lo stesso identico articolo necessiterebbe di circa 800$ in punti.

Tra l’altro, sempre relativo a questo discorso dei punti da utilizzare nel negozio, in molti hanno constatato come su WPTPoker.com, dopo l’annuncio della chiusura siano aumentati i punti richiesti dal negozio per i vari premi. Insomma molte polemiche e giocatori che si sentono “abbandonati”. Eppure molti operatori del mercato del poker online avrebbero fatto di tutto per tenerli con se e magari portarseli in un’altra room del circuito… c’è da chiedersi come mai in questo caso i players di WPTPoker.com siano stati lasciati a se stessi.