Donne di poker




Per molto tempo il gioco del poker è stato percepito come esclusivamente maschile, ma da quando si è notato che il numero delle giocatrici è in forte aumento, le cose sono cambiate.





Le donne del poker sono sempre più numerose, sia nel poker online che nel poker offline e sono anche molto attive. Quest’ingresso è, ovviamente, portatore di cambimenti: giocare in un tavolo di soli uomini è un conto, ma avere al proprio tavolo anche delle donne, è tutt’altra storia. Prescindendo da quanto una bellezza femminile possa mettere in soggezione i giocatori di un tornei di poker, è vero che le donne hanno determinate caratteristiche che le portano ad approcciare il gioco in modo diverso rispetto agli uomini.

Il poker al femminile

Alcuni caratteri del comportamento femminile, quali la pazienza e la predisposizione all’affidarsi alle proprie sensazioni, possono essere considerati come vantaggiosi in un gioco come il poker. Tendenzialmente il gioco maschile è basato sulla riflessione, sul calcolo e sull’osservazione; le donne invece seguono l’intuito, il loro sesto senso, le loro percezioni.

L’incontro tra questi due mondi può avere effetti esplosivi durante un torneo di poker. Un esempio può essere la scatenata Annette Obrestad, che ha soli diciannove anni si è aggiudicata il titolo di campionessa mondiale sconfiggendo Doyle Brunson. Questa regazza è il prodotto di un fenomeno ormai all’ordine del giorno: i giovani entrano in contatto con il poker online, lo studiano, lo praticano, affinano le loro caratteristiche al punto di riuscire a vincere anche importantissimi tornei live sconfiggendo le star più conosciute o chi gioca a poker ormai da decenni.

Le nuove sfumature

Ma l’entrata delle donne del mondo del poker, ha anche avuto altri effetti: vengono studiati dalle poker rooms online messaggi al femminile, si organizzano eventi, live e non, al femminile, viene dato spazio alle donne ed, al contempo, esse riescono ad imporsi sempre di più. Blog, forum, portali e siti scritti da donne, donne che parlano di poker e che si creano la loro realtà in un mondo ancora un po ostico. Del resto anche in questo campo c è la convinzione che la donna sia più debole. Per fortuna, ad oggi, le giocatrici stanno dimostrando l’esatto contrario, vincendo, aggiudicandosi piatti ingenti e tappezzando di sfumature rosa il mondo del poker.