Dimenticare il passato nel Texas Hold'em

Dimenticare il passato al texas hold'em

Spesso nel Texas Hold'em una mano sfortunata può cambiare il nostro stile di gioco rendendolo meno profittevole. Ecco alcune importanti regole per evitare che questo accada.

Una caratteristica tipica dei grandi campioni dello sport è quella di saper lasciare alle spalle gli eventi passati, che siano una brutta sconfitta, un errore pesante in un momento cruciale della gara o semplicemente una serata storta, e saper focalizzarsi solo sul presente, sulla propria attuale prestazione riuscendo in ogni circostanza a dare il meglio di sé.

I giocatori di Texas Hold’em non fanno eccezione a questa regola, che permette di definire in modo ancora più chiaro la differenza fra un buon giocatore e un grande giocatore di poker. Come tutte le discipline di Poker, infatti, anche il Texas Hold’em può essere influenzato dalla fortuna, perlomeno sul breve periodo. Infatti capita a volte di perdere una mano o una partita per via di un colpo di fortuna del nostro avversario: l’importante e non guardarsi indietro.

Capitolo chiuso

Dalla mia esperienza quasi decennale nel mondo del Texas Hold’em posso garantirvi che in passato ho commesso questo errore più e più volte: in seguito ad una bad beat rimanevo “mentalmente ancorato” alla partita persa, continuando a pensare alla mia sfortuna e di conseguenza all’occasione persa. Così facendo però non mi accorgevo che la perdita subita veniva da me amplificata ed esasperata oltre misura influenzando negativamente e generando di conseguenza un falla nel mio gioco. Non ero più in grado di esprimere il mio miglior gioco, abbassando di conseguenza la qualità delle mie giocate fino a portarla in territorio negativo: il tutto per un semplice colpo sfortunato, che nel Texas Hold’em è purtroppo all’ordine del giorno.

Guardare avanti

Con il passare del tempo ho lavorato su questo problema, tipico per quasi tutti i giocatori di Texas Hold’em, e sono arrivato a stipulare un paio di regole comportamentali in grado di evitare che questo accada di nuovo.

In primo luogo quando subiamo una perdita da favoriti pensiamo subito ad una delle situazioni, capitate a chiunque, in cui invece siamo stati noi a vincere una mano nella quale avevamo inizialmente meno del 30% delle possibilità di vincere. Spesso nel Texas Hold’em si tende ad ignorare le mani fortunate e a dare eccessivo risalto a quelle sfortunate, cosa in definitiva tipica del comportamento umano. In questa situazione aiuta molto capire che il cattivo esito della giocata non è in alcuna maniera dipeso da voi, che al contrario avete interpretato la situazione di Texas Hold’em al meglio. State certi che applicando questi piccoli accorgimenti anche voi sarete capaci di “chiudere con il passato”.