La vittoria di Dario Minieri al WSOP 2008




Las Vegas, 18 giugno 2008. Sono circa le 22.45 ora locale, quando Dario Minieri posiziona un altro mattone nella costruzione della sua carriera come giocatore professionista di poker.





Lo conosciamo da tempo per il suo modo aggressivo di giocare, per i traguardi raggiunti, per le avventure che ci ha fatto vivere seguendolo. Lo conosciamo per essersi imposto nel panorama internazionale arrivando da piccolo al poker online per poi passare ai tavoli dei maggiori tornei. Lo conosciamo per aver vinto una Porsche che non poteva guidare per non aver preso la patente, lo conosciamo perchè ha 23 anni e si presenta a tutti i tavoli con la maglietta, la sciarpa o il cappello della Roma. Lo conosciamo perchè è giovane, ha grinta e brio ed è uno dei nomi più noti nel panorama del poker odierno, ma non lo conoscevamo ancora per aver vinto un braccialetto al WSOP, una delle mete più ambite per i giocatori di poker. Adesso possiamo dire di conoscerlo anche per questo!

Il suo primo braccialetto WSOP

“Supernova” è arrivato al WSOP carico di energia e con molte speranze. Pronto a provarle tutte, aveva assicurato ai suoi fan che c’erano ottime possibilità di vederlo al tavolo dell’H.O.R.S.E.; Dario è arrivato a Las Vegas in forma. Il 16 giugno si siede al tavolo dell’evento numero 31: $ 2500 No limit Hold’em / six handed. Fin dal day1 si qualifica tra i migliori 73 partecipanti a passare al day2 con $191.600 all’attivo. Il day2 lo chiude da cheapleader con $1.721.000 chips.

Il terzo giorno, dopo aver aperto, si direbbe che la fortuna non fosse proprio dalla sua parte, ci sono stati momenti nei quali la vittoria sembrava essere lontana, ma Dario Minieri non ha mai perso il controllo riuscendo sempre a rimontare tornando in testa. Ha sconfitto grandi campioni, ed ha chiuso in vincita quasi il 45% delle mani che giocava, molto spesso non ha nemmeno dovuto mostrare le sue carte. L’ultimo giorno si chiude dopo un testa a testa con Fisher pieno di colpi di scena nei quali la vittoria sembrava essere lontana, ma “Supernova” non si e’ perso d’animo, ha ritrovato la sicurezza in se stesso e dopo un bluff clamoroso si e’ aggiudicato il trionfo: oltre a $ 528.418 ha ricevuto il suo primo bracciale.

L'affermazione di una stella

Questa vittoria è stata davvero importante, non solo perchè segue di poco l’eccezionale risultato che aveva ottenuto a Sanremo arrivando terzo, ma anche perchè ha permesso a Dario di diventare ancora più forte. In un’intervista rilasciata dopo la vittoria, ha affermato che da ormai un anno il suo desiderio era quello di conquistare l’ambito braccialetto, desiderio che in pochissimo tempo è riuscito ad esaudire, quando invece campioni conosciuti da anni in tutto il mondo non hanno mai raggiunto questa meta. Questo trionfo dimostra quanto Dario sia un giocatore di altissimo livello. Eà un professionista in grado di fare un gioco pieno di soprese e dotato di moltissima forza interiore, caratteristica che gli permette di non lasciarsi andare nei momenti di difficoltà.
Seguiremo Dario nelle sue prossime avventure sicuri che questa è solo la prima delle emozioni fortissime che ci farà vivere in tornei di questo calibro.