La crisi economica travolge anche le poker room




Dal crollo delle borse al crollo di titani dell’industria del poker, nei prossimi mesi assisteremo forse increduli alla fine di poker room affermate.






La crisi economica internazionale

E’ di questi giorni la notizia sulla crisi economica Americana che a quanto pare si sta espandendo a macchia d’olio influenzando i mercati di tutto il globo. E così continua a diffondersi come un virus penetrando in tutti i tessuti sociali e intaccando anche settori apparentemente permeabili a certe questioni. Così anche poker room affermate e presenti sul mercato da molto tempo, sono affette da questo virulento fenomeno.

La fine di una Poker Room

Già proprio così. Una delle più famose poker room online americane, non sarebbe più in affari dal 5 ottobre di quest’anno, data in cui hanno pubblicato sul proprio sito, la seguente comunicazione tradotta dall’inglese: ‘Cari giocatori, la nostra Poker Room vi da tristemente l’addio. Finiti nel bel mezzo della situazione finanziaria globale, la nostra compagnia non è più in grado di continuare a fornire il servizio. Siamo una piccola vittima della crisi finanziaria internazionale. Con rincrescimento a partire da oggi, 5 ottobre 2008 stiamo chiudendo il nostro servizio. Ringraziamo i nostri giocatori per essere con noi. Speriamo che in un prossimo futuro con una migliore situazione economica, la nostra poker room possa riapparire.’

Auspici per il poker italiano

La crisi economica sta interessando molti settori negli Stati Uniti e nel mondo. Così sembra che anche il poker son si esenti da questo andamento del mercato, non importa quanto sia grande e importante il marchio. Adesso c’è da auspicarsi che tale fenomeno non si diffonda anche nel neonato settore del poker online legale in Italia, che ha già abbastanza problemi di suo a decollare a causa di una legislazione ancora non troppo chiara e incompleta e regolamentazioni per il gioco online ancora in beta test.