Consigli per il bluff nel texas hold’em

Riuscire a bluffare al texas holdem

Il bluff nel texas hold’em è una strategia che richiede abilità e capacità per essere effettiva. Vi riportiamo qui di seguito alcuni consigli come portare a termine un buon bluff ed evitare di lasciare sul piatto una fortuna.

Recentemente uno dei miei studenti, per molti aspetti il tipico giocatore estremamente loose aggressive, mi ha chiesto se gli potessi fornire qualche piccolo consiglio per bluffare con successo nel Texas Hold’em. Non c’è dubbio che da sempre il bluff rappresenta una delle giocate più affascinanti nel poker: il fascino ed il brivido di poter vincere una mano senza nulla, semplicemente facendo credere la “non verità” al nostro avversario, ha da sempre il suo fascino, al punto che molti giocatori ne sono veri e propri dipendenti, incapaci di non bluffare con eccessiva frequenza.

Il giocatore in questione argomentava che durante le sue partite di Texas Hold’em si trovava in estrema difficoltà nel bluffare un avversario , in particolare quando i suoi semibluff non chiudevano il punto e l’avversario di turno non si dimostrava eccessivamente propenso ad abbandonare la mano. Quanto puntare per essere credibili? Meglio puntare forte al turn, rischiando di subire un rilancio dell’avversario, o al river, quando però non si parla più di bluff ma invece di semibluff?

Dipende dalle situazioni

Chiaramente non è possibile rispondere ad una domanda del genere in maniera semplice e concisa, essendo ogni singola situazione di Texas Hold’em funzione di un incredibile numero di variabili come per esempio, e soprattutto, la natura di chi abbiamo di fronte e il board nella specifica mano di gioco. Quello che si vuole evitare in un bluff è venirsene fuori con una giocata anomala, quasi insensata, che praticamente dica “sto bluffando”: state certi che in questi casi verrete chiamati il più delle volte dal momento che spesso nel Texas Hold’em le puntate strane destano più di un sospetto nel nostro avversario.

La costruzione di un bluff

Un bluff ben congeniato, e dunque con maggiori possibilità di successo, è un bluff che segue un determinato pattern e che spesso viene costruito quando vi sono ancora delle carte da scoprire: è questo il semibluff, ovvero un’arma fortissima nell’arsenale di un astuto giocatore di Texas Hold’em. Anche in caso di bluff puro però è opportuno sfruttare a nostro vantaggio situazioni magari già viste: se per esempio vi è una coppia in tavola e abbiamo ragionevole convinzione che il nostro avversario possa foldare a una nostro bluff è opportuno comportarsi come se effettivamente avessimo in mano il tris. Ciò significa non giocare con eccessiva fretta la mano, ma invece giocarla come se avessimo effettivamente quel tris, magari aumentando di un pò le puntate per avere più fold equità, ma mantenendo intatto il nostro stile di Texas Hold’em.