Chip me Up!

Chip me up!

In questo articolo vi voglio parlare del sito Chip Me Up, da me scoperto in tempi recenti, ma che ha da sempre rappresentato un punto di riferimento per collegare domanda e offerta in merito allo stacking, ovvero al finanziare un giocatore di Texas Hold’em, o di poker in generale, per poi avere una parte dell’eventuale vincita.

Si parla di eventuale perché lo stacking in questione avviene tipicamente per quel che concerne i tornei di poker, e tutti sappiamo che non è semplice portare a casa un buon risultato nei tornei, anche se si è tra i migliori giocatori, con un valore atteso di gran lunga positivo. Ma è proprio il valore atteso positivo che giustifica l’investimento nel giocatore di poker più abile e capace degli altri, in grado di portare a casa risultati, e quindi cash, con una frequenza molto più alta del giocatore medio.

Domanda ed offerta

Devo dire che mi provoca un certo effetto avere la possibilità di “stacckare” Tony G o Erik Seidel ad un evento live dal buy in fino a 100000$, di cui comprerei una milionesima quota… E’ infatti prevista la possibilità di acquisire quote anche per quanto riguarda tornei di poker live e anche per giocatori non del tutto sconosciuti come quelli che ho appena nominato.

Ma non solo è possibile finanziare, ma anche essere finanziati! Inserendo il nostro profilo e le nostre statistiche per quanto concerne i tornei di Texas Hold’em possiamo noi stessi incontrare dei finanziatori, disposti a credere in noi ed acquistare singole parti del nostro buy in.

Ricordate infatti che la bellezza di questo sito sta nel fatto che, frazionando gli utenti che partecipano ad un finanziamento, è possibile acquisire quote di giocatori per qualsiasi importo, in modo da rendere lo stacking accessibile a chiunque.

Ed i risultati?

Chiaramente una volta effettuato il nostro investimento quello che vogliamo vedere è quanto ci ha fruttato, ovvero il nostro ROI (return on investment) e per questo ChipMeUp presenta una sezione apposita, in cui vengono elencati i players più redditizi nel corso del tempo, i Roi da questi maturati e anche gli investitori più saggi, che hanno saputo scegliere il cavallo su cui puntare e che ora si godono il meritato e incredibile rendimento.

Il fatto che poi molti degli user presenti sul sito offrono quote dei propri buy in anche per eventi di basso buy ins e anche per sessioni di SNG, dalla possibilità molto più concreta di ottenere un seppur minimo guadagno, garantisce l’appetibilità per qualsiasi giocatore di Texas Hold’em di questo sito che vale di sicuro una visita.