Analisi raccolta giochi AAMS novembre 2011

Analisi sulla raccolta giochi AAMS di novembre 2011 compresi i payout di ogni tipo di gioco

Con la pubblicazione del comunicato mensile dell’AAMS sulla raccolta dei giochi a distanza, presentiamo come nostra consuetudine un’approfondita analisi dei dati pubblicati. Ecco il nostro esame dei dati di novembre e di di tutto l’anno fino ad ora.

Con i dati della raccolta giochi fino alla conclusione di Novembre 2011, si possono notare tanti interessanti particolari sull’andamento dei vari giochi disponibili per via telematica: procediamo allora ad esaminare le ultime informazioni pubblicate dai Monopoli di Stato. Ricordiamo che il termine spesa indica il guadagno lordo, la differenza tra raccolta e somme restituite in vincite.

Raccolta giochi 2011 raddoppiata rispetto al 2010

Dai primi dati riportati sulle tabelle AAMS che riguardano la situazione generale di tutti i giochi a distanza, è subito chiaro che il 2011 ha visto aumentare vertiginosamente la sua raccolta giochi rispetto a quella del 2010. Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010 infatti, la raccolta giochi totale registrata dall’AAMS è stata pari a 4.826.692.103€. Questo numero appare immediatamente molto basso, se si valuta che dal 1° gennaio 2011 al 30 novembre 2011, la raccolta giochi è già arrivata a 8.452.288.874€!

Vi invitiamo a consultare il grafico che mostra la raccolta del mese di novembre per ogni categoria di gioco e il payout, le somme rerstituite in vincite esposta in forma numerica e di percentuale.

“Giochi di abilità, di carte e di sorte a quota fissa”

Questa categoria comprende tutte le modalità di poker online e i nuovi casino online.

Paragoniamo la sola raccolta relativa a questo settore nel 2010 e nel 2011. La raccolta giochi di tutto il 2010 fu pari a 3.145.944.940€, mentre nello stesso comparto, il 2011 arriva già a contare 7.137.078.314€, in altre parole oltre il doppio! Va sottolineata l’influenza dell’introduzione, a partire dal 18 luglio, del poker online in modalità cash game e dei giochi di casino online legali prima vietati dall’AAMS, che ha condotto molti giocatori verso i siti autorizzati facendo “lievitare” per questo motivo la raccolta giochi da luglio 2011 in poi.

Anche la lieve flessione nella raccolta di novembre non ha intaccato la “locomotiva” del settore “Giochi di abilità, di carte e di sorte a quota fissa” relativi all’ultimo quadrimestre 2011, che continua a trainare tutta la raccolta giochi globale.

Panoramica sulla situazione di altri giochi a distanza

È equivalente a 76.051.473€ la spesa complessiva solo di novembre 2011 per i giochi a distanza AAMS. Si tratta del secondo valore mensile più alto di sempre, frutto di una raccolta di circa 1,4 miliardi di euro.

Continuando a mettere a confronto però i dati annuali del 2010 e del 2011, si evince chiaramente una diminuzione della raccolta giochi di alcune categorie come quella del “Superenalotto e superstar + Win for life”: nel 2010 la raccolta complessiva del settore fu di 21.085.941€, mentre nel 2011 (dal 1° gennaio al 30 novembre) siamo solamente a 14.012.373€.

Importante sottolineare che, sempre dalle tabelle pubblicate dall’AAMS, si evidenzia che a giugno 2011, in questo settore ci sono state ingenti vincite e questo ha influenzato la spesa nonostante l’ammontare della raccolta giochi.

Situazione quasi equivalente nel settore “Concorsi pronostici e scommesse sportive a totalizzatore”, dove nel 2010 i dati AAMS sulla raccolta giochi segnarono 2.799.876€, e nel 2011 (sempre dal 1° gennaio al 30 novembre) si contano solo 1.925.450€. In questo specifico caso, sono stati luglio e novembre i mesi che hanno portato importanti vincite ai giocatori ed hanno fatto scendere gli incassi dell’erario.

Inoltre, anche la raccolta giochi delle categorie “Scommesse ippiche” e “Ippica internazionale e concorso V7”, sono evidentemente in forte calo nel 2011, rispetto al 2010. Negativi i dati AAMS anche sulla raccolta giochi derivata dai “gratta e vinci” (oggi siamo a 34.560.637€ raccolti nei primi 11 mesi del 2011, contro i 58.674.923€ raccolti nei 12 mesi del 2010).

Approfondimenti su poker online, cash game e casinò online

L’andamento del poker online, continua a rispecchiare la situazione che si è avuta anche nei mesi scorsi: il settore “giochi di abilità / poker a torneo” che nel 2010 aveva visto una raccolta giochi di 3.145.944.940€, adesso terminati 11 mesi dell’anno in corso, fa registrare all’AAMS la cifra di 2.127.592.658€.

Al contrario, il poker cash game, identificato dall’AAMS nella categoria dei “giochi di carte non a torneo tra giocatori” è stabile dopo l’enorme crescita iniziale. La raccolta giochi di questo settore, non paragonabile al 2010 quando ancora questa modalità di gioco non era disponibile, in soli 5 mesi ha fatto registrare una raccolta di ben 3.809.788.000€.

Arriva a 1.199.697.656€ la raccolta giochi derivata dalla categoria “Giochi di carte non a torneo, in solitario, e giochi di sorte a quota fissa”, di cui fanno parte anche i casinò online. Novembre 2011 segna per questo settore ancora un incremento della raccolta giochi. Ad esempio in ottobre la raccolta fu di 312.892.309€, mentre lo scorso novembre l’AAMS ha registrato 319.377.005€ di raccolta.

Il leaderd el settore poker online, tutte le modalità di gioco

Un’osservazione doverosa sul mondo dell’offerta del poker online è quella che riguarda PokerStars, leader nel settore, che anche in questi ultimi dati s’impone con le quote più alte sia nei “Giochi di abilità”, che nei “Giochi di carte non a torneo tra giocatori”.