Un casinò per regione: La Russa fa la sua proposta

La Russa propone casinò in tutta Italia

Ignazio La Russa, politico italiano, ex ministro della difesa e coordinatore nazionale del PdL, ha deciso di dare la sua opinione riguardo alle problematiche che le nuove norme del governo sul poker live, hanno creato nel nostro paese.



La Russa, che ha ben chiara la preoccupazione dei giocatori, delle federazioni e dei circoli di poker live, che potrebbero trovarsi a breve molto limitati nelle loro attività, ha esposto una sua idea che potrebbe divenire una soluzione. Il politico ritiene molto strano che in Italia siano presenti ad oggi solo quattro Casinò, che vi ricordiamo essere situati a Venezia, Sanremo, Campione d’Italia e Saint Vincent (tutte località molto belle, ma non affatto vicine alle grandi città, dove l’affluenza di persone potrebbe essere maggiore di quella attuale).

Il centro dell’idea di La Russa è riuscire a creare strutture da gioco come le quattro già presenti, situate però una per regione d’Italia. Infatti, ad oggi l’Europa già si è confrontata con idee simili, e molti altri paesi hanno utilizzato quest’opportunità anche per incrementare il turismo, che è in parte influenzato dalla possibilità di poter accedere ai Casinò. La Russa ha esposto il suo impegno per portare avanti tale iniziativa, mettendo anche a disposizione la propria influenza, ma ritiene che sarebbero necessari nuovi regolamenti, che ad esempio prevedano una qualche limitazione di affluenza per i residenti, garantendo invece libero ed illimitato accesso ai turisti.

Indubbiamente, nuovi Casinò porterebbero nuove entrate economiche allo Stato, e molti giocatori che attualmente devono fare viaggi lunghi per poter passare una serata ai tavoli da gioco, sarebbero molto felici di queste nuove strutture; bisogna vedere però se effettivamente verranno create, oppure rimarrà solo un’idea, che avrebbe di certo fatto contenti anche molti giocatori di poker.